Formula 1

F1 | Jean Todt rivela: “Wolff e Horner mi chiamarono dopo Abu Dhabi 2021, ecco cosa gli dissi”

L’ex Presidente della FIA, Jean Todt, ha rivelato un retroscena su Abu Dhabi 2021: Wolff e Horner lo chiamarono dopo la corsa.

Jean Todt 2021
Jean Todt ha rivelato di aver ricevuto una telefonata da Horner e Wolff dopo Abu Dhabi 2021. Credits: XBP Images

Prima Team Principal della Scuderia Ferrari e poi Presidente FIA dal 2009 sino al 2021, probabilmente nemmeno chi, come Jean Todt, vanta di un’invidiabile esperienza nel motorsport, si sarebbe aspettato un epilogo simile a quello a cui abbiamo assistito nella stupenda lotta tra Hamilton e Verstappen.

L’allora Presidente FIA, il cui mandato, curiosamente, scadeva proprio a dicembre 2021, è così tornato su quanto accaduto a Yas Marina.

In quell’occasione… non feci nulla”, rivela Todt al Corriere della Sera. “Non è nel ruolo del Presidente della FIA intervenire in quei casi”.


Leggi anche: F1 | Vasseur spiega gli aggiornamenti in arrivo: “Nessuna Ferrari versione B”


Per rendere l’idea dell’imparzialità a cui si deve attenere chi ricopre il ruolo di Presidente FIA, il francese ha poi fatto uso di una metafora calcistica, paragonandosi al numero uno della FIFA, Gianni Infantino.

Gli arbitri nel calcio devono essere autonomi in ogni scelta”, spiega Todt. “Avete mai visto Infantino intervenire dicendo che andava assegnato un rigore?”.

L’ex Team Principal Ferrari ha poi ricordato che il giorno della gara non si trovava ad Abu Dhabi. Come raccontato dal documentario sulla vita del francese, “La méthode”, Todt si trovava nella propria casa di campagna.

Come si vede nel documentario, vidi da li la corsa, insieme al mio staff”.

Le telefonate di Horner e Wolff:

Venendo, poi, agli istanti successivi la vittoria di Max Verstappen, Jean Todt ha rivelato di aver ricevuto telefonate sia da Christian Horner che da Toto Wolff.

Mi chiamarono entrambi. Sia Horner che Wolff. Volevano chiarimenti”, spiega. “Gli dissi quello che ho sempre ribadito. Il Presidente della FIA non centra in questi casi. Qualsiasi responsabilità, in un senso e nell’altro, è dei commissari e del direttore di gara”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter