F1 | Källenius sul futuro di Mercedes: “Staremo ancora a lungo in Formula 1”

Il CEO di Mercedes, Ola Källenius, ha confermato che Mercedes è intenzionata a rimanere in Formula 1 ancora per molto tempo

Kâllenius Mercedes f1 2022 2026 motori Miami Barcellona
Foto: Mercedes Twitter

Il binomio Mercedes e Formula 1 è destinato a durare nel tempo. Così si è espresso il CEO della casa tedesca, Ola Källenius, in merito al loro futuro nella categoria regina del Motorsport.

Il capo della stella a tre punte ha sottolineato come il rimanere in F1 si sposi con i loro impegni ambientali.

Abbiamo deciso di seguire questo percorso di decarbonizzazione. È l’unica decisione che possiamo prendere, e lo stesso vale per la Formula 1. I prossimi regolamenti del motore daranno molta più importanza alla parte elettrica e c’è un chiaro impegno a rendere la CO2 neutrale della Formula 1“, ha affermato Ola Källenius.


Leggi anche: F1 | Hamilton non è più nella Top 10 degli sportivi più pagati


Le nuove regole che verranno introdotte a partire dal 2026, che pongono l’accento sul motore elettrico, sono una sfida interessante, secondo Källenius.

“La tecnologia della batteria non è ancora stata migliorata. Ma essere privi di CO2 e porre maggiore enfasi sull’elettrificazione assicura che la Formula 1 rimanga molto rilevante e che lo saremo ancora“, ha affermato lo svedese.

Oltre alle ragioni tecniche, ci sono anche problemi di immagine. E in questo senso, la F1 fornisce un servizio brillante, congratulandosi per i progressi che la gestione dei media Liberty rappresenta in questo senso. “Per quanto ci riguarda, la F1 ha un futuro luminoso davanti a sé“.

“Drive to Survive” ha cambiato il gioco, quindi siamo felici di far parte di questo spettacolo ed essere uno dei punti di forza della Formula 1, approfittandone sia per il nostro sviluppo tecnologico che per il nostro marketing“, ha concluso Ola Källenius.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Nicholas Cincinelli

Laureato in Scienze Politiche, attualmente studio Giornalismo e Comunicazione multimediale. Da sempre super appassionato di F1