F1 | Kolles: “A Binotto manca la sensibilità, non è adatto ad essere team principal Ferrari”

“Binotto non è adatto ad essere team principal Ferrari, manca di sensibilità” firmato Colin Kolles. Secondo l’ex team principal, infatti, all’italiano, nonostante le competenze acquisite nei vari anni di esperienza, mancherebbero sensibilità e tatto.

Ferrari Binotto

Il 2020 si sa non si sta dimostrando l’anno della Ferrari. La scuderia italiana guidata da Mattia Binotto, infatti, ha mostrato fin dalla primissima gara difficoltà palesi. Strategie sbagliate, errori grossolani e soprattutto problemi tecnici, sono stati i protagonisti della performance di una Ferrari che continua ad arrancare.

A salvarla nelle gare finora disputate è stata la fortuna (negli ultimi giri del GP di Gran Bretagna la foratura di Bottas ha regalato a Leclerc il podio) e la bravura dei piloti. Charles Leclerc, uno dei due alfieri della scuderia, infatti, ha dimostrato grinta e talento da vendere riuscendo anche a conquistare 3 podi.

Allo stesso modo Vettel, che nelle scorse gare non ha di certo brillato, domenica ha salvato la situazione ottenendo il settimo posto mentre il suo compagno ha rimediato un ritiro a causa di un guasto elettrico.

Eppure, nonostante i tre podi e i punti ottenuti le difficoltà si vedono eccome, soprattutto se si considera la storia del team in questione e le vittorie passate. Naturale, dunque, che date le prestazioni la situazione della Ferrari sia bene o male sulla bocca di tutti.


A parlarne è stato anche Colin Kolles, ex managing director di HRT e Spyker. Secondo l’ex team principal, infatti, Binotto non è adatto al ruolo che ricopre in Ferrari. “A mio parere Binotto è bravissimo nel suo campo, e quindi è un buon ingegnere. Questo però non significa che sia altrettanto capace di svolgere un ruolo come quello del team principal. Conosco bene Mattia ed è molto più bravo con i numeri che con i sentimenti. Non capisce il lato psicologico dei piloti” ha spiegato Kolles.

Credo che uno degli errori più gravi sia stato come è stata annunciata la separazione con Vettel. Innanzitutto è stato fatto troppo presto. Inoltre si diceva che Sebastian avesse richiesto uno stipendio troppo alto e questo non è vero”

Tra l’altro quando qualche anno fa Vettel avrebbe potuto vincere il titolo il team non ha saputo aiutarlo e supportarlo. Se vuoi diventare campione del mondo devi far sentire al tuo pilota che credi in lui e gli devi dare pieno appoggio”

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | La Ferrari firma il Patto della Concordia 2021-25