F1 | La F1 prevede sessioni di “show and tell” sugli aggiornamenti delle auto nel 2022

A partire dal 2022, ai team di Formula 1 verrà chiesto di prendere parte a sessioni di “show and tell” con i media. Ciò per spiegare meglio gli ultimi aggiornamenti sulle auto.2022 show and tell

A partire dal 2022, ai team di Formula 1 verrà chiesto di prendere parte a sessioni di “show and tell” con i media. Ciò per spiegare meglio gli ultimi aggiornamenti sulle auto. Mentre la F1 si prepara alla sua nuova era di regole nel 2022, Liberty Media sta anche finalizzando i piani per un formato del fine settimana rivisto. Il programma  pianificato comprime la pratica del venerdì nel pomeriggio. Ciò significa che il normale media day di giovedì viene abbandonato nel tentativo di ridurre gli eventi a tre giorni.

I capi della F1 sono desiderosi di garantire che le modifiche non limitino la copertura dei media. Ross Brawn ha rivelato che sta pianificando una sessione aperta unica il venerdì in cui i team dovranno spiegare le modifiche alle loro auto. Il regolamento sportivo rivisto per il prossimo anno prevede già che le squadre debbano dichiarare una “specifica di riferimento” per ogni fine settimana di gara. Questo prima delle prove di apertura del weekend. Liberty non vede alcun motivo per cui eventuali sviluppi tecnologici non possano essere resi pubblici.

Il commento di Ross Brawn

Quello che faremo venerdì è una grande sessione per i media per dare un’occhiata alle auto e parlare con il personale. Stiamo portando avanti iniziative per ottenere un maggiore coinvolgimento e una maggiore comprensione di ciò che sta accadendo.

Quindi l’anno prossimo, il venerdì mattina, verranno presentate le vetture. Le squadre spiegheranno le modifiche che hanno apportato per quel fine settimana e dichiareranno alla FIA le modifiche apportate. Creerà un’altra sfumatura e altro interesse per lo sport, perché il lato tecnico di questo sport è piuttosto affascinante per molti fan”.


Leggi anche

F1 | GP Brasile – Anteprima Brembo: poche frenate, ma in curva 1 si raggiungono i 5,8g


Ma mentre ai team potrebbe essere chiesto di spiegare i loro ultimi aggiornamenti sulle auto, la natura della segretezza in F1 renderebbe improbabile che il personale sia completamente trasparente su tutto ciò che hanno fatto per paura che offra informazioni preziose ai team rivali. Oltre a cercare di offrire maggiori informazioni tecniche il prossimo anno, Brawn ha anche affermato che la F1 sta esaminando la sperimentazione di nuove regole sugli pneumatici in alcune gare nel 2022.

Mentre la F1 si impegna a rendersi più sostenibile in futuro, la F1 vuole vedere se la riduzione del numero di set di pneumatici disponibili possa avere un impatto negativo sullo spettacolo.

Speriamo che nel 2022 avremo dei fine settimana in cui avremo un numero ridotto di pneumatici a disposizione. Pensiamo di poterlo fare senza influire sullo spettacolo. Ma, come sì sa in F1, c’è sempre la possibilità di conseguenze indesiderate. Tim Goss alla FIA, in particolare, ha lavorato molto duramente con Pirelli e i team per elaborare una proposta su come valutare un modo diverso di utilizzare le gomme durante il fine settimana per ridurre le quantità. E questo sembra abbastanza promettente. Penso che sia qualcosa che faremo alcuni fine settimana durante la stagione per valutarlo. Se funziona, allora è qualcosa che possiamo adottare per il futuro, oppure possiamo aggiustarlo un po’ e andare avanti”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.