F1 | La FIA accetta il ricorso della Alfa Romeo sulla penalità ricevuta da Raikkonen a Imola. “Richiesta legittima da parte del team”

La scuderia Alfa Romeo vince il diritto di rivedere la penalità comminata a Raikkonen durante il Gran Premio di Imola. Al pilota finlandese erano stati assegnati ben 30 secondi di penalità che lo hanno portato fuori dalla zona punti.

 

penalità raikkonen imola
Foto: alfaromeoracing

A causa di una penalità, due settimane fa, Kimi Raikkonen ha visto andare in fumo la propria nona posizione ottenuta al Gp di Imola a seguito di una violazione del regolamento della FIA. Durante la gara, infatti, il pilota avrebbe commesso un errore nella ripartenza successiva alla bandiera rossa, in regime di Safety Car.

Prima della ripartenza, Raikkonen aveva perso il controllo della monoposto in Curva 3. Il regolamento della Formula Uno stabilisce che i piloti possono riprendere la propria posizione precedente solo se ciò avviene prima della linea della Safety Car.

Al pilota col numero #7 è da imputare la colpa di non aver seguito l’ordine, incerto sul da farsi. Ha preferito ripartire dalla pista.


Leggi anche:

F1 | GP Portogallo 2021 – Possibili strategie Pirelli e gomme disponibili per la gara


In casa Alfa, tuttavia, questa penalità è stata percepita come ingiusta. Come garantito dal Codice Sportivo Internazionale, è stato richiesto il diritto di rivedere il caso sulla base di nuove prove.

Nonostante la FIA abbia respinto le note della Commissione e del direttore di gara,  ha riconosciuto l’assenza di precedenti simili in Formula 1. La decisione infatti sarebbe da ricondursi a precedenti episodi accaduti nelle categorie minori come F2 e F3..

Il Team svizzero ha ritenuto opportuno andare fino in fondo, in quanto sicuri di aver applicato correttamente le regole.

La Federazione ha però dichiarato: “Gli stewards hanno scoperto che i casi presi a modello non erano avvenuti dopo la bandiera rossa. Il team Alfa Romeo non era in possesso di tali informazioni. Gli Stewards ne hanno invece tenuto conto ,insieme a molti altri fattori, all’interno di una lunga discussione.” ritenendo la richiesta valida.

Per ulteriori approfondimenti, gli ispettori della FIA terranno una videoconferenza, a Portimao, con membri del team Alfa Romeo.

Seguici anche su Instagram