F1 | La FIA vieta di indossare magliette sul podio dopo l’episodio di Hamilton al Mugello

La FIA ha vietato ai piloti di Formula 1 di indossare qualcosa di diverso dalle loro tute di gara durante la cerimonia del podio, dopo l’episodio di Lewis Hamilton al Mugello.

hamilton podio mugello maglietta breonna taylor razzismo
credits: LaStampa

La FIA ha comunicato che d’ora in poi non sarà possibile utilizzare alcuna maglietta o altro indumento al di fuori della tuta di gara, durante la cerimonia del podio. La decisione arriva sulla scia del gesto di Lewis Hamilton sul podio del GP di Toscana, al Mugello, dove l’inglese ha indossato una maglietta con il messaggio “Arrestate i poliziotti che hanno ucciso Breonna Taylor”.

Il messaggio era a sostegno della donna uccisa dalla polizia in Kentucky, diventata un caso fondamentale nelle campagne contro il razzismo. Il gesto di Hamilton ha portato alla revisione da parte della FIA di quali dovrebbero essere le linee guida per la cerimonia del podio.

I nuovi protocolli sono stati delineati a partire dalle procedure post-gara del GP di Russia, e sono stati emessi dal direttore di gara della FIA, Michael Masi, domenica mattina.

Il nuovo paragrafo recita: “Per tutta la durata della cerimonia del podio e della procedura di intervista post-gara, i piloti che finiscono in gara nelle posizioni 1, 2, 3 devono rimanere vestiti solo con le loro tute da gara, chiuse fino al collo, non aperte in vita. A scanso di equivoci, questo include una maschera facciale medica, o una maschera facciale con marchio del team.”

La nuova direttiva si applica anche dopo la cerimonia del podio: “Per tutta la durata delle interviste alla TV, e della conferenza stampa post-gara della FIA, tutti i piloti che arrivano devono rimanere vestiti solo con la divisa delle rispettive squadre“.

Hamilton aveva anticipato che ci sarebbe stata una sentenza

Il mondo, e in particolare le giovani generazioni, sono più consapevoli che sono necessari cambiamenti. Quindi ci vogliono conversazioni con persone. Servono gesti come quello sul podio del Mugello, perché le persone inneschino una conversazione, che altrimenti non sarebbe mai avvenuta.” ha dichiarato Hamilton.

“Non ho ancora parlato con la FIA. Ma ho sentito che domani uscirà una nuova sentenza di qualche tipo, che dice quello che puoi e non puoi fare. Cercherò solo di continuare a lavorare con loro. Che io sia d’accordo o in disaccordo, è irrilevante. Stiamo solo cercando di trovare un terreno comune e come possiamo farlo insieme, forse.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Russia 2020 – Classifica piloti e team [Round 10/17]

hamilton podio mugello maglietta breonna taylor razzismo

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1