Formula 1IndyCar

F1 | La Formula 1 piange Gil De Ferran: è morto l’ex DS della McLaren

Gil De Ferran è morto a 56 anni, stroncato da un infarto: era stato anche campione della 500 Miglia di Indianapolis

Lutto nel mondo della Formula 1. Nella serata di venerdì 29 dicembre, Gil De Ferran è morto, stroncato da un infarto. L’annuncio è stato dato dal sito ufficiale dell’IndyCar. L’ex pilota brasiliano era stato direttore sportivo della McLaren fino al 2021 per poi ritornare nel paddock qualche mese fa come consulente sempre per il team di Woking.

Gil De Ferran, 56 anni, era stato campione della 500 miglia di Indianapolis e proprio una pista gli è stata fatale. Al momento del malore, infatti, il brasiliano si trovava in un club automobilistico privato in Florida, in compagnia di suo figlio.

gil de ferran morto
Gil De Ferran @ TSN

Stando a indiscrezioni rivelate dalla BBC, mentre il brasiliano era in pista con suo figlio, avrebbe accostato dicendo di non sentirsi bene. Così l’ex pilota è stato trasportato d’urgenza in ospedale ma non è sopravvissuto.


Leggi anche: F1 | Horner a un passo dal cavalierato: il britannico insignito di una prestigiosa onorificenza


McLaren lo saluta con un comunicato per ricordare il lavoro fatto a Woking. “Gil era una parte importante e integrante della nostra squadra. Era una forza formidabile dentro e fuori dalla pista e ha avuto un impatto duraturo su tutti coloro che correvano e lavoravano al suo fianco“.

De Ferran aveva riportato la McLaren a buoni livelli quando, proprio nel 2020, la scuderia britannica si era aggiudicata il terzo posto nel mondiale costruttori dopo i pessimi risultati del 2018, quando l’ex pilota ne aveva assunto il ruolo di DS.

L’ex pilota brasiliano di origini francesi aveva vinto anche il titolo IndyCar nel 2000 e nel 2001 con il team Penske. Non era mai arrivato a correre in Formula 1, fermandosi di fatto alle Formula 3 con Rubens Barrichello e David Coulthard.

Il brasiliano lascia, oltre al figlio Luke che era in pista con lui, la moglie Angela e la figlia Anna.


Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter