F1 | La lotta tra Mercedes e Red Bull può avvantaggiare Ferrari in ottica 2022

L’inaspettato equilibrio del campionato 2021 ai vertici della classifica potrebbe creare una situazione estremamente vantaggiosa per Ferrari: con Mercedes e Red Bull in lizza per il campionato, abbandonare gli sviluppi della vettura attuale per dedicarsi al 100% al 2021 non sarà, per loro, una scelta facile.

Ferrari 2022
Charles Leclerc in azione – credits: Scuderia Ferrari

La stagione 2021, aldilà della noia dello scorso GP a Portimao, ci sta regalando un’entusiasmante e, finora, assolutamente equilibrata, lotta per entrambi i titoli. Il grande lavoro compiuto da Red Bull e;Honda nel corso dell’inverno ha permesso al team austriaco di colmare il gap rispetto a Mercedes, che forse non si aspettava di vedere minacciata la propria supremazia proprio in questa stagione a sviluppi limitati. Ferrari 2022

Da un lato, dunque, abbiamo Mercedes che di certo venderà cara la pelle. Il team vince da sette anni consecutivi, una serie di questo tipo non te la fai interrompere con facilità.
Dall’altro, Red Bull. La squadra austriaca non si trovava con una vettura così competitiva dal 2013, questa è la grande occasione per il team e per Verstappen.

Il contesto però non è dei migliori: la stagione 2021 si pone proprio alle porte della grande rivoluzione tecnica del 2022 di cui si parla da svariati anni. Il piano di molte squadre è quello di abbandonare gli sviluppi prima di metà stagione per dedicarsi al 100% al progetto del prossimo anno. Alcuni nemmeno li hanno cominciati, gli sviluppi della macchina di quest’anno.

A Ferrari poco importa, alla fin fine, lottare per una “misera” terza posizione nel campionato. Per carità, rappresenterebbe un grande passo avanti se guardiamo il recente passato, ma di certo non sarà ingolosita a tal punto da protrarre gli sviluppi della SF21. Ad un certo punto, che probabilmente arriverà presto, la SF21 sarà abbandonata e la stagione andrà come andrà.

Questo discorso non può valere per Mercedes e soprattutto Red Bull: come del resto dichiarato da Horner, il team austriaco continuerà a sviluppare la vettura attuale, “lo dobbiamo a Max”. E come si diceva sopra, Mercedes non sarà da meno se la lotta dovesse rivelarsi serrata fino alla fine.

In tutto ciò, Ferrari potrebbe essere quella che gode tra i due litiganti

Ferrari, ma anche McLaren, potrebbero arrivare più pronti al 2022 se Mercedes e Red Bull rimarranno concentrati sul 2021. Sia chiaro, gran parte delle risorse di tutte le squadre sono già dedicate;al prossimo anno, ma se parte del team continua a lavorare sulla monoposto di questa stagione, il progetto crescerà più a rilento;rispetto a chi, invece, indirizzerà ogni energia al 2022.

Non è d’altronde uno scenario così inimmaginabile: Mercedes ha costruito la sua supremazia mentre guardava Red Bull e Ferrari farsi la guerra a suon di update. Il vantaggio è stato tale da non mettere in discussione il dominio tedesco per almeno tre anni, facciamo anche quattro sul piano motoristico.

“Non tutto il male vien per nuocere”: forse, se vogliamo, la SF1000 sarà servita a qualcosa, se avrà permesso al team di lavorare maggiormente sul 2022.

Seguici anche su Instagram Ferrari 2022

 

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"