Formula 1

F1 | “La McLaren batterà la Red Bull”: la promessa di Norris e Piastri

I due piloti della McLaren, Norris e Piastri, credono che la McLaren, in qualche occasione, sarà in grado di battere la Red Bull e Verstappen

La McLaren e i suoi due piloti Oscar Piastri e Lando Norris sono convinti di riuscire a battere la Red Bull in qualche occasione durante la stagione che sta per iniziare. Da Woking, dunque, trapela grande ottimismo per il prossimo campionato mondiale anche se si è convinti di dover fare ancora tanto lavoro.

Già durante la scorsa stagione, nonostante l’avvio negativo, la McLaren è riuscita ad andare a podio per ben 9 volte, eguagliando Ferrari e battendo Mercedes e Aston Martin. Pur non avendo ottenuto vittorie, in alcuni casi è riuscita a insidiare l’inattacabile Red Bull di Max Verstappen.

norris mclaren red bull piastri
Credits: AP Photo/Luca Bruno

Ma la stagione che sta per iniziare potrebbe raccontare una storia molto diversa. Norris, dopo il lancio della MCL38, ha risposto ad alcune domande sulla possibilità di vedere la McLaren battere la Red Bull. “Noi vogliamo credere che loro saranno battibili e che faremo di tutto per provare ad attaccarli risponde il pilota inglese.


Leggi anche: F1 | Come nasce la nuova Ferrari: lo stickeraggio della SF24 – VIDEO e FOTO


Quindi la domanda è: possiamo batterli nell’arco di una stagione? Si, anche se penso che sarà la cosa più impegnativa e difficile da fare considerando il modo in cui loro si stanno comportando. Quindi sono ottimista. È possibile batterli in determinati momenti? Voglio crederci, sì” spiega il numero 4.

Anche Piastri fa eco alle parole del compagno di squadra. “Come ha detto Lando, in certi momenti ci siamo avvicinati molto, con qualche successo in alcune sessioni. Quindi penso che se riusciamo a mantenere lo stesso tasso di sviluppo, allora penso che possiamo essere molto ottimisti.

Non dobbiamo dimenticare che ci sono anche gli altri rivali, la Ferrari, la Mercedes e l’Aston Martin. Bisogna pensare anche a loro e al lavoro che hanno fatto sulle loro vetture. Però si, noi vogliamo crederci e abbiamo fiducia in quello che abbiamo fatto fino ad ora e che continueremo a fare” conclude poi l’australiano.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter