F1 | La Pirelli esclude danni strutturali sulle gomme di Verstappen a Baku

Nelle indagini condotte a Milano, Pirelli non avrebbe riscontrato alcun tipo di danno strutturale sulle gomme dell’olandese.

Analisi Pirelli gomme Verstappen
La gomma posteriore della Red Bull di Verstappen dopo la foratura – Foto unknown

Il GP di Baku si è rivelato, al momento, la gara più rocambolesca del campionato, con diversi colpi di scena che hanno cambiato radicalmente l’epilogo del GP. Nella gara vinta da Perez con la sua Red Bull RB16B, l’altra vettura del team austriaco, quella di Max Verstappen, ha subito uno scoppio alla posteriore destra. L’olandese, mentre era in testa, si è dovuto ritirare, a 5 giri dal termine. L’attuale leader del mondiale aveva dichiarato nel post-gara che la sua monoposto non stava riscontrando nessuna vibrazione con le gomme. Analisi Pirelli gomme Verstappen

L’azienda italiana aveva attribuito la foratura a fattori esterni, come i detriti. Dopo l’accurata analisi svoltasi nei giorni successivi al GP d’Azerbaijan, gli uomini Pirelli hanno potuto scongiurare il un danno a livello strutturale. Si presume piuttosto che la causa della foratura sia stata la pressione delle gomme troppo bassa.

Leggi anche: F1 | Hamilton: “Onestamente, mi auguro di non correre più a 40 anni!”

Non dimentichiamo che la dinamica dell’incidente, che ha causato il ritiro per Max Verstappen, è la stessa che è avvenuta 15 giri prima a Lance Stroll, pilota Aston Martin. Mentre era in 4a posizione, il pilota canadese è andato a sbattere con la sua vettura all’inizio del rettilineo, per lo scoppio improvviso della posteriore destra, proprio come Verstappen.

“La Pirelli doveva essere preoccupata per questa faccenda da venerdì, altrimenti non avrebbero aumentato la pressione minima. Ma ho anche sentito dai team che la pista era estremamente sporca, aveva dichiarato Ralf Schumacher subito dopo la gara di Baku.

Già dalle prove libere del venerdì la Pirelli aveva infatti chiesto ai team di aumentare la pressione delle gomme; questo particolare è stato sfruttato dall’azienda italiana per difendersi dalle iniziali accuse della Red Bull, ancora molto delusi dal clamoroso ritiro del loro primo pilota.

Seguici anche su Instagram

Analisi Pirelli gomme Verstappen

Michele Guacci

Un classe 2003 appassionato di F1 sin da piccolo e cresciuto con il duello Alonso-Vettel.