F1| La Red Bull continua a costruire la nuova fabbrica di motori. L’ex vice di Andy Cowell a Milton Keynes?

La Red Bull ordina sette banchi prova, circa 50 tecnici arriveranno dalla Mercedes, la squadra corse conterà 350 persone in totale.

RED BULL
Foto: formula1.com

 

In casa Red Bull altri sei trasferimenti da Brackley sembrano già affare fatto, secondo quanto riportato da Auto Motor und Sport. L’obiettivo è quello di arrivare a circa 50 ingegneri e tecnici da strappare alla Mercedes. Tra questi dovrebbe esserci clamorosamente anche l’ex vice di Andy Cowell in Mercedes. Una fabbrica sarà costruita lì entro il 2022, che inizialmente utilizzerà il motore che Honda che lascerà la Formula 1 a fine stagione.

Il reparto Powertrains assumerà quindi il ruolo che un tempo aveva Ilmor, rappresentando una piattaforma utile per i costruttori come Audi e Porsche che vorranno impegnarsi in futuro in Formula 1 per raggiungere rapidamente il successo.

La volontà è quella di affinare questa organizzazione sfruttando la proprietà intellettuale di Honda e il congelamento dei motori fino al 2025. Lo sviluppo interno sarebbe possibile solo in misura limitata. Probabilmente ci sono ragioni legali per questo. Perché anche nel motore del futuro ci sarà una buona fetta della proprietà intellettuale della Honda. E i giapponesi non vogliono vederlo nelle mani di qualcun altro.

Horner ha rivelato di aver già ordinato sette banchi prova. Inoltre, ci sono strutture e strumenti della filiale britannica della Honda proprio dietro l’angolo. Si tratta principalmente di apparecchiature di prova e macchine di produzione per i componenti elettrici dell’azionamento.

Toto Wolff smentisce le voci su Cowell

Intanto, a Monte Carlo si era nuovamente fatta largo l’indiscrezione secondo cui Andy Cowell potesse essere parte del progetto motoristico di Milton Keynes. A tal riguardo, Toto Wolff aveva dichiarato: “Parlo con Andy ogni settimana e non mi sembra stia andando via. Chiaramente nel nostro sport abbiamo visto molti colpi di scena”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Domenicali e la Sprint Race: “Non sarà l’unica novità, pensiamo a dei punti bonus per chi conquisterà il grande slam”

Giuseppe Cinotti

Autore per F1ingenerale.com. E’ appassionato di Formula 1 fin da bambino. Ama questo sport perchè è il suo sogno da sempre. Ama il rumore assordante, l'odore della pista, l'attesa, la tensione, le macchine che scattano impazzite, il brivido, la strada che corre veloce, i sorpassi, la paura di sbagliare, il coraggio, il superare se stessi. Il suo motto: "Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere" cit. Enzo Ferrari.