Categorie: Formula 1

F1 | La Zandvoort del 2020: pista più larga e banking da 17°!

A meno di otto mesi dall’ingresso di Zandvoort nel mondiale di F1 del 2020 trapelano le novità al tracciato: piano per le vie d’accesso, pista allargata e un banking altissimo nel tratto finale, per accogliere oltre 100000 spettatori. Volano le prevendite del 2021

Il circuito di Zanvoort dove si correrà il GP Olanda 2020 @formulauno.com

Il Gran Premio dei Paesi Bassi, in programma nel calendario di F1 il 3 maggio 2020 come prima gara europea, sarà certamente un bagno di folla per tutto il paddock e sopratutto l’idolo locale Max Verstappen, ma sono ancora molti i lavori  da svolgere per trasformare il circuito da un grado 3 a un grado 1, ovvero adatto alla massima serie.

Il circuito storico e quello attuale di Zandvoort, destinato presto a cambiare0

A coordinare il progetto sono il progettista della Dromo Jarno Zaffelli, e il delegato della FIA Roland Bruynseraede, cui spetta risolvere le notevoli criticità di un impianto che il Circus ha abbandonato nel 1985, quando ancora si correva sul vecchio, velocissimo tracciato originale, di cui ora rimane solo la parte fino alla Scheivlak, dopo che metà del terreno, tra cui 300 metri di rettilineo dei box, furono venduti per ripianare i debiti. zandvoort f1 2020

Già venduto un terzo dei biglietti del 2021

L’enorme afflusso di tifosi a Zandvoort è ancora in fase di programmazione: oltre un milione di persone hanno richiesto dei biglietti, che risultano attualmente sold out. Inoltre sono già stati vendute 35000 prevendite per il 2021!

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

Con solo 100000 posti liberi, però, molti saranno costretti a rinunciare a andare in pista. Ci saranno tuttavia dei maxi-schermi nella località balneare olandese, che sarà anche chiusa al traffico durante il weekend, per migliorare la situazione nelle due vie d’accesso al circuito. zandvoort f1 2020

Pit lane e rettilineo principale allargati e migliorati

L’edificio box non sembra subirà grandi cambiamenti, mentre ci saranno delle modifiche all’ingresso della pit lane, che sarà accorciato, e all’uscita, con le monoposto che rientreranno dopo la prima curva, la celeberrima Tarzanbocht, e non subito prima come adesso. Sarà allargato di due metri il rettilineo principale, che al momento è largo solo 10 metri. zandvoort f1 2020

Vie di fuga in asfalto, ma non troppo

Nelle curve Tarzan e Schivlak e all’ingresso della chicane Audi ci sarà una breve via di fuga in asfalto prima della ghiaia, che rimarrà come principale copertura delle vie di fuga nelle altre curve del tracciato.

Rivoluzionato il terzo settore: banking da 17°!

La più importante modifica al circuito sarà la rivoluzione dell’ultimo settore, pensato per permettere un lungo tratto in piena accelerazione prima della curva 1: la chicane Audi (Hans Ernst Bocht) sarà più stretta in ingresso e più larga in uscita, per aggiungere un punto di sorpasso e raccordarsi alla nuova curva 13, che sostituisce le Kumho e Arie Luyendijk Bocht. Nel fare questo, servirà modificare la Hunzerud per allargare il paddock.

Gary Paffett in una gara del DTM a Zandvoort. Foto: DTM.com

La nuova curva 13 sarà una sfida totalmente diversa rispetto al resto del campionato, con un raggio di circa 130-140 m e una sopraelevazione (o banking) di 15-17°, superiore a quello di tutti gli ovali usati in Indycar (Texas escluso), e, come in un ovale, senza via di fuga. A differenza dell’Indianapolis Motor Speedway in configurazione stradale, il banking sarà preso sì in pieno, ma a velocità più basse, a tutto vantaggio della tenuta delle gomme e della sicurezza, che vedrà l’impiego delle barriere SAFER, ovvero i muri “soffici” di acciaio e polistirene che si interpongono tra la carreggiata e il muro.In F1 queste barriere sono state usate a Indianapolis e a Montreal e Baku, ma questa è una delle prime applicazioni in Europa.

In questo modo i piloti avranno 1200 metri di acceleratore al 100%, una curva finale che non impedisce di avvicinare l’altra vettura e 600 metri di DRS per tentare un attacco, risolvendo il problema del sorpassi su una pista molto critica anche nelle serie minori in questo punto.

Seguici su Telegram

Condividi

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.

Disqus Comments Loading...

Articoli Recenti

Supercross | Tante novità per le ripresa della stagione.

Il 31 maggio ripartrà il campionato AMA Supercross dopo i due mesi di pausa, forzati dallo scoppio della pandemia da…

4 ore fa

F1 | La Renault non ha fretta di annunciare i piloti per il 2021

Abiteboul ha annunciato che la Renault non svelerà la coppia piloti per il 2021 prima dell’inizio della stagione 2020. Dal…

4 ore fa

F1 | Vota il casco migliore del 2020: Quarti [Prima parte]

Il casco per i piloti ha un significato speciale. Non li distingue solamente uno dall’altro ma gli permette di esprimersi…

1 giorno fa

WEC | Confermata la entry list della Le Mans virtuale: 50 vetture in pista!

Piloti e team di tutto il mondo confermano un enorme interesse verso il sim racing, riempiendo rapidamente la griglia della…

1 giorno fa

Scandalo in Formula E: Abt squalificato dalla gara virtuale e multato

Daniel Abt è stato squalificato dalla gara virtuale di Formula E a Berlino per aver fatto correre un simdriver al…

1 giorno fa

Leclerc gira nel Principato con la SF90 stradale, Bottas lo riprende [FOTO e VIDEO]

Charles Leclerc ha percorso le strade del Principato di Monaco con una SF90 Stradale, come previsto da copione del cortometraggio…

1 giorno fa

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.