F1 | L’Arabia Saudita pronta a ospitare un Gran Premio

La Formula 1 sta per stringere un accordo con l’Arabia Saudita per disputare un Gran Premio dal 2021. La gara si disputerebbe a Jeddah.

gran premio arabia saudita
fonte @web

Secondo il Daily Mail, la Formula 1 sta per stringere un accordo, 58 milioni di euro annui, con l’Arabia Saudita, per disputare un Gran Premio nel paese arabo.

Il Gran Premio del 2021 si disputerebbe a Jeddah, sulle rive del Mar Rosso, su un tracciato cittadino. L’accordo prevede anche la costruzione di un circuito ad hoc per il Campionato del 2022.

L’incertezza sull’ingresso della tappa in Arabia dipende dal fatto che il paese arabo si accinge ad ospitare la Coppa del Mondo di calcio. Inoltre, nel 2021 potrebbe disputarsi anche il Gran Premio di Miami, quindi il calendario è già abbastanza fitto per il prossimo anno.

L’Arabia Saudita si sta aprendo a molti sport occidentali, per volontà del principe ereditario Mohamed bin Salman: calcio, boxe, equitazione, biliardo. Per quanto riguarda gli sport motoristici gli ultimi due arrivati sono la Formula E e la Dakar. La prossima potrebbe quindi essere la Formula 1.

Si può concludere l’accordo“, dice una fonte che sta seguendo i negoziati sull’accordo tra Arabia Saudita e F1.

Il quotidiano britannico sottolinea che la Formula 1 e il colosso petrolifero statale dell’Arabia, Aramco, che è la compagnia più ricca del mondo, hanno già un accordo per organizzare un evento che si chiamerà “Gran Premio dell’Arabia Saudita Aramco”.

Il Bahrein ha accolto positivamente questa indiscrezione. “Sin dalla nostra prima gara nel 2004, il nostro obiettivo è stato quello di far crescere i fan in quest’area “, ha detto un portavoce del circuito del Bahrein. “Quindi accogliamo con favore le iniziative che possono sostenere tale crescita e crediamo che una futura gara in Arabia Saudita sarebbe complementare al nostro evento motoristico”.

Seguici su Instagram

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.