F1 | L’Aston Martin chiude le porte a Vettel: il team non ha intenzione di cambiare piloti nel 2021

Nonostante gli importanti movimenti nel mercato piloti, Otmar Szafnauer ha confermato di non essere interessato ad un cambio piloti per la stagione 2021, chiudendo dunque le porte al tedesco Aston Martin Vettel 2021

Aston Martin Vettel 2021
Credits: Elena Galli per F1ingenerale.com

I numerosi rumors che ipotizzavano un possibile approdo di Sebastian Vettel in Aston Martin sono stati messi a tacere dal; boss della Racing Point, confermando di puntare ancora sui suoi due piloti: Sergio Perez e Lance Stroll. Il contratto del messicano scadrà infatti nel 2023, mentre Stroll rimarrà ancora legato al team per il prossimo futuro. Aston Martin Vettel 2021
In un’intervista rilasciata dalla scuderia, Otmar Szafnauer afferma: “Sono state sicuramente delle settimane interessanti nel mercato piloti, con alcuni movimenti da prima pagina. Sono sicuro che tutto questo ha intrattenuto i fan e ha tenuto occupati i; media, ma quello che cambierà per noi sarà solo il nome sopra alle porte della fabbrica e non quello dei nostri piloti.”

Riflessioni sul budget cap

In seguito il boss della Racing Point si è dimostrato favorevole riguardo all’introduzione del budget cap, che entrerà in vigore a partire dal 2021:

“Credo che le decisioni che sono state prese in accordo con i team, la F1 e la FIA abbiano messo in atto i processi necessari per; rendere lo sport più finanziariamente sostenibile, in un arco di tempo che sarà accettabile per tutti. Alla fine è nell’interesse di ognuno di noi mantenere attivi tutti i team e continuare a offrire gare appassionanti per i fan.”

“Abbiamo sempre goduto di quella reputazione da sfavoriti e abbiamo vissuto dei momenti fantastici, ma ora dobbiamo; guardare avanti e costruire un futuro brillante degno del nome Aston Martin. Queste nuove regole finanziarie offrono a ogni; squadra una più equa base da cui partire per massimizzare il proprio potenziale e questo può essere solo positivo per lo sport.”

Riguardo al calendario

Szafnauer inoltre ha espresso apprezzamenti per il calendario 2020 delineato fin’ora:

I prossimi mesi saranno molto intensi per tutti noi, ma per delineare questo calendario è stato svolto un importante lavoro che ha coinvolto tutti i team, la F1, la FIA, i proprietari dei circuiti e così via. Siamo tutti d’accordo che il piano proposto sia sostenibile e tutti nel team affronteranno volentieri questa sfida: alla fine tutti noi amiamo le corse, questa è la nostra passione e siamo dunque eccitati all’idea di ripartire.”

“Chiaramente non sarà lo stesso senza i fan sulle tribune e ci mancherà molto il loro entusiasmo e il loro supporto, ma è del tutto sensato iniziare la stagione a porte chiuse. Ripartire in Austria è particolarmente positivo per noi come squadra, dato il nostro legame con BWT, quindi non vediamo veramente l’ora.”

F1 | Ferrari come Mercedes: test privato anche per la rossa

Elena Galli

Ragazza di 20 anni, super-appassionata di Formula 1, scrivo per trasmettere qualcosa di questo mondo meraviglioso.