F1 | Le novità Brembo per la stagione 2020

Nonostante il rinvio delle prime gare del campionato, sono molte le novità portate da Brembo per la stagione 2020 di Formula 1. Andiamo ad esaminarle insieme. F1 Brembo 2020

F1 Brembo 2020
Fonte: Brembo

Il fornitore italiano di impianti frenanti porta novità rilevanti anche per la stagione 2020 di Formula 1. Nonostante sia una stagione di transizione, con regole aerodinamiche non molto differenti dalla stagione 2019, l’evoluzione continua delle power unit porta le monoposto ad essere sempre più veloci. Questo comporta un maggiore impegno per gli impianti frenanti, che dovranno essere in grado di dissipare maggiore energia, raggiungendo temperature più elevate. F1 Brembo 2020

Il raffreddamento dei dischi è un aspetto importante in ogni Gran Premio, ed è fondamentale mantenerli nella giusta temperatura di esercizio, per riuscire a sfruttare al meglio le prestazioni dell’impianto frenante. Per questo motivo, i freni presentano un gran numero di fori di ventilazione, che hanno lo scopo di abbassare la temperatura del disco.

I nuovi dischi

Brembo Dischi Anteriori 2019
Dischi anteriori per la stagione 2019 [Fonte: Brembo]
All’anteriore, nella stagione 2019, Brembo offriva le seguenti tipologie di dischi (con spessore da 32 mm):

  • 1480 fori – Very High Cooling – Disposti su 7 file (soluzione più estrema)
  • 1250 fori – High Cooling – Disposti su 6 file
  • 800 fori – Medium Cooling – Disposti su 4 file

La scelta della tipologia di dischi dipende principalmente dal tracciato: ci sono, infatti, circuiti molto impegnativi per l’impianto frenante e altri che non presentato particolari criticità. Un altro parametro fondamentale nella scelta dei dischi è la temperatura prevista durante il Gran Premio: maggiore sarà la temperatura, maggiore sarà la necessità di raffreddamento dei dischi.

Per la stagione 2020, Brembo porta una nuova tipologia di dischi con la tecnologia “groove”. Si tratta di una lavorazione sul diametro esterno del disco, effettuata in modo tale da creare una sezione divergente per l’aria che fuoriesce dai fori di ventilazione del disco. Con questa geometria si riesce ad ottenere una migliore efficienza di raffreddamento del materiale.

Tecnologia Groove
Particolare del profilo “groove” [Fonte: Brembo]
Per ognuna delle tre configurazioni all’anteriore, Brembo offre anche la possibilità di avere un profilo “groove”. La scelta viene quindi effettuata tra sei differenti tipologie di dischi, con una maggiore flessibilità per i team.
La tipologia di dischi con 1480 fori e profilo “groove”, ad esempio, sarà sfruttata nei circuiti più impegnativi per l’impianto frenante, come il Bahrein, Singapore e Abu Dhabi. In questi casi, le temperature dei dischi in carbonio possono raggiungere i 1200°C!

Per quanto riguarda il posteriore vengono confermate le due tipologie offerte nella stagione 2019 (con spessore da 28 mm):

  • 1250 fori – High Cooling – Disposti su 5 file
  • 800 fori – Medium Cooling – Disposti su 3 file ​

Pinze e pastiglie F1 Brembo 2020

I dischi sono una parte fondamentale dell’impianto frenante di una monoposto. Tuttavia, ci sono altri elementi di cui l’azienda bergamasca si occupa.

Pinze Brembo
Pinza freno Brembo [Fonte: Brembo]
Brembo fornisce alle scuderie pastiglie in carbonio con due diverse mescole possibili.
Le pinze in alluminio-litio a 6 pompanti (il massimo consentito dal regolamento) sono ottimizzate per essere più leggere possibile. Brembo le fornisce a 8 team sui 10 in griglia.

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

Sono invece 4 i team che utilizzano il sistema BBW (Brake By Wire) sviluppato dall’azienda italiana, che è stato ottimizzato per aumentare la reattività di risposta; è stata, inoltre, migliorata la sua integrazione con la monoposto.

Personalizzazione e statistiche

Brembo vanta una vasta esperienza nel mondo della Formula 1. L’azienda è presente da 45 stagioni e le monoposto equipaggiate con i loro impianti frenanti hanno ottenuto 25 campionati del Mondo piloti, 29 costruttori e vinto in 425 Gran Premi.
Grazie a questa esperienza, Brembo è in grado di offrire soluzioni personalizzate per ogni scuderia.

Le pinze freno sono sviluppate in modo da garantire il miglior rapporto tra peso e rigidezza per una specifica monoposto. Questo è reso possibile dalla stretta collaborazione tra gli ingegneri Brembo e le scuderie. 
Alcuni team optano per pinza più leggere e meno rigide, altri per soluzioni con maggiore rigidezza e maggior peso. L’azienda bergamasca riesce a sviluppare diverse soluzioni per garantire il miglior risultato per ogni team.

Interessante notare quanti elementi ogni team utilizza per le proprie monoposto durante una stagione.
Brembo fornisce dai 10 ai 15 set di pinze all’anno per ogni team. La vita utile di ognuna di esse non supera i 10.000 km e sono esposte a temperature fino a 200°C.
Per il materiale d’attrito, ogni team consuma ogni anno un numero di dischi variabile da 150 fino a 300 e fino a 600 pastiglie.

Dati e immagini forniti da Brembo

Seguici su Instagram!

F1 | Analisi tecnica – Doppio flussometro per i consumi