F1 | Le pagelle del GP di Stiria: Hamilton torna grande

Lewis Hamilton è il grande protagonista di questo week-end. Andiamo a scoprire le pagelle per il GP di Stiria, seconda tappa del mondiale.

Pagelle GP Stiria
Hamilton durante le qualifiche. Credits: Corriere dello Sport

La seconda gara stagionale ci ha regalato un finale molto movimentato, promuovendo alcuni e bocciando altri. Andiamo a scoprire le pagelle di questo GP di Stiria.

Mercedes:10

Questo week-end i tedeschi dimostrano perché sono il team campione del mondo. Macchine velocissime e problemi di affidabilità scomparsi: perfetti.

Hamilton: 10

Lewis si riprende ciò che non aveva ottenuto settimana scorsa. Il giro da pole è qualcosa di leggendario e in gara non viene mai impensierito: week-end impressionante.

Bottas: 8

Il finlandese non riesce a ripetersi sui livelli dello scorso GP, ma porta a casa il massimo. Buona rimonta su Verstappen e 18 punti assicurati: i mondiali si vincono anche così.

Ferrari: 3

Dopo le qualifiche si sperava che il peggio fosse passato, ma la realtà è ben diversa. I due piloti non chiudono la gara a seguito di un contatto, ma le prestazioni sono comunque imbarazzanti. Unica nota positiva sono gli aggiornamenti: bravi ad anticipare di una settimana gli sviluppi.

Vettel: senza voto

Sebastian non può chiudere nemmeno un giro, a causa del danno all’ala posteriore. Questo è un gran peccato, perché sarebbe stato importante vedere gli aggiornamenti in gara.

Leclerc: 3

Dopo averci fatto esultare per un podio insperato, oggi Leclerc esagera. La staccata è stata troppo avventata e ha mandato in fumo il lavoro di tutti gli uomini Ferrari. Bravo il monegasco a scusarsi subito con Seb.

Red Bull: 8

Ad ora sono gli unici sfidanti di Mercedes, ma non sono ancora alla loro altezza. Risolti i problemi di affidabilità i bibitari speravano in qualcosa di più, ma la performance non è male.

Verstappen: 10

La gara dell’olandese è estremamente solida: cerca di non far scappare Lewis e sul finale si difende da Bottas. Notevole il contro-sorpasso sul finlandese, nonostante avesse problemi all’ala.

Albon: 6.5

Alex è molto distante dal compagno, ma fa il suo portando a casa i 12 punti. Bravo a difendersi su Perez nel finale e fortunato a non finire in ghiaia come una settimana fa.

McLaren: 7.5

In qualifica sorprende tutti piazzandosi in terza posizione, ma in gara il team pasticcia un po’ con il pit stop di Carlos. Anche il ritmo non era quello del GP di Austria.

Sainz: 6.5

In qualifica si prende una clamorosa terza posizione, ma in gara perde posizioni. Complice un pit stop troppo lungo, successivamente non riesce a mettersi dietro gli altri: sperava in qualcosa di più.

Norris: 8.5

Peccato per la penalità in griglia, ma Lando è combattivo. Agguanta una fantastica quinta posizione sul finale: grande lavoro.

Renault: 6.5

La giallona riesce a lottare a centro gruppo, ma non è a livello di McLaren e Racing Point. Da sistemare ancora una volta l’affidabilità.

Ricciardo: 7.5

In qualifica si fa battere da Ocon, ma in gara ha più ritmo. Buona la difesa su Stroll, viene passato solo dopo un dubbio attacco del canadese.

Ocon: 7

Sul bagnato il francese si esalta, ma purtroppo per lui la gara è asciutta. Stava andando bene quando è costretto al ritiro: peccato per lui.

Alpha Tauri: 6

Il team riesce a portare a casa i punti, ma è lontano dal gruppo di centro classifica. Dopo i test le aspettative erano più alte.

Kvyat: 6.5

Il russo fa il suo durante questo GP, segnando punti importanti per il team: bene così.

Gasly: 5

La gara è un disastro per Gasly: termina molto fuori dai punti.

Racing Point: 9

La monoposto di quest’anno è davvero performante e il team ne approfitta in gara. Se non fosse stato per le qualifiche il voto sarebbe stato ancora più alto.

Perez: 9.5

Perez parte dalle retrovie, ma non per questo si abbatte. Dopo una rimonta fenomenale raggiunge Albon e quasi lo passa. Il contatto è un vero peccato, ma la gara rimane memorabile.

Stroll: 7.5

Viene battuto dal compagno, ma la sua gara rimane molto consistente. Bella la lotta con Daniel, beffato sul finale: non ci ricordavamo uno Stroll così combattivo.

Alfa Romeo: 5.5

La vettura non è da punti, ma con il lavoro si può migliorare.

Raikkonen: 6.5

Kimi gestisce una buona gara arrivando a ridosso dei punti, nonostante sia ostacolato dal contatto tra le Ferrari. Il finlandese dimostra che è ancora in forma.

Giovinazzi: 5

Sabato commette un errore durante un giro promettente, che lo avrebbe portato forse in Q2. In gara parte bene ma perde colpi sul finale: speriamo arrivino giorni migliori per Antonio.

Haas: 5

La macchina non soffre i problemi del passato GP, ma è ancora poco competitiva.

Grosjean: 6

Parte ultimo e si mette dietro alcuni piloti: non può fare molto di più.

Magnussen: 6

Il rendimento è simile a quello del compagno, ma gli finisce davanti.

Williams: 5

La Williams è ancora l’ultima vettura della griglia: peccato.

Russell: 6

Il sabato agguanta una meravigliosa dodicesima posizione, ma in gara soffre troppo la scarsa competitività del mezzo.

Latifi: 5.5

Non giunge molto lontano dal compagno: segnale positivo per lui.

Seguici su Instagram

F1 | GP Stiria, Verstappen: “Divertente la battaglia con Bottas, altrimenti gara noiosa”