F1 | Le pagelle del Gp d’Italia

C’è chi lo chiama inferno rosso, chi lo chiama tempio della velocità. Si sa solo che Monza è un Gp speciale già di per sé ma oggi lo è ancor di più. Charles Leclerc vince il gran premio d’Italia. Lo fa in un modo sofferto, spettacolare e meritato. Lo fa davanti a quello che è conosciuto per essere il pubblico più bello del mondo: il pubblico italiano. pagelle Gp Italia

pagelle Gp Italia
Foto: F1

Le pagelle dei protagonisti del Gp d’Italia:

Mercedes: 8

Il solito forte e solido week-end della scuderia tedesca. Si presenta più vicina nelle prestazioni di quanto non fosse a Spa. Il motore però è ancora un po’più lento rispetto a quello Ferrari. Ottima prestazione però però: le frecce si piazzano in 2° e 3° posizione. pagelle Gp Italia

Hamilton: 8

Il leone inglese ruggisce e fa paura. Si incolla al posteriore di Leclerc per 40 giri facendogli sentire il peso dei suoi titoli mondiali. Il degrado delle gomme medie però arriva all’improvviso e lo relega in terza posizione. Ottima prestazione oggi, ma non è stato il migliore.

Bottas: 7

Un week-end in cui ha fatto ciò che doveva fare ma non fino in fondo. Ha avuto la possibilità di superare Leclerc e vincere la gara. Una serie di errori però lo hanno plafonato in 2° posizione. Gli manca la cattiveria necessaria.

Ferrari: 9

Forte della vittoria di Spa, si presenta a Monza in un fine settimana speciale. Festeggiamenti ed eventi di contorno non distraggono la squadra dal grande obiettivo. Grande prestazione della scuderia che dopo 10 anni vince nuovamente il Gp d’Italia. Vince di forza ma porta a punti un solo pilota, peccato. Unico neo in un fine settimana così speciale.

Leclerc: 10 pagelle Gp Italia

L’emozione più grande per il giovane pilota monegasco. Come dice Binotto dopo la gara, “la stella non è nata oggi ma 21 anni fa”. La gara più bella, desiderata e sofferta per il giovane pilota che si difende per 53 giri dalle Mercedes. Vince nel modo più bello, nel circuito più bello, davanti al pubblico più bello. Leclerc continua la sua scia positiva e regala la vittoria al marchio automobilistico più prestigioso del mondo nell’anno numero 90 della sua storia; lui che la storia la sta scrivendo.

Vettel: 3

Unica nota dolente del week end della Ferrari. Bene in qualifica ma non riesce a fare il giro necessario per fare la pole, prendendo bandiera. In gara sembra iniziare bene ma un errore evitabile lo porta in testacoda alla variante Ascari. Rientrando colpisce in modo pericoloso Stroll che sopravanzava. 10 secondi di penalità per lui e niente punti. Peccato, sembrava carico per questo Gp.

Red Bull: 7

Gara difficile per entrambi i piloti. Verstappen parte dal fondo per aver sostituito il motore ed inizia una rimonta più difficile del previsto. Albon conclude in 6°posizione. Non il week-end per loro. Si rifaranno sicuramente a Singapore.

Verstappen: 7

Difficile gara per lui. Parte dal fondo e risale più lentamente del previsto. Conclude in 8°posizione, quasi doppiato. Bella rimonta comunque. pagelle Gp Italia

Albon:7

Solida prestazione per il neo promosso in Red Bull. Parte 8° e conclude in 6° posizione. Avrebbe potuto fare di più ma la macchina oggi non permetteva più di tanto.

Renault: 9

Spaventosa ed inaspettata prova di forza per il team francese. Ottime qualifiche ed ottima solidità in gara. Partiti in 5° e 6° posizione, i piloti terminano in 4° e 5°. La miglior prestazione della stagione per la Renault che segna punti molto pesanti per in termini di posizione in campionato.

Ricciardo: 8

Solido, bravo, concentrato e combattivo. Questo un Ricciardo che si piazza in 4° posizione con una Renault strepitosamente veloce sul dritto.

Hulkenberg: 8

Dimostra di non meritare affatto l’appiedamento dalla Renault. Un pilota così solido è difficile da trovare altrove. Bravo e costante.

McLaren: 5,5

Non benissimo il Team di Woking. è un peccato che a volte butti le gare così. Brutto errore al pit di Sainz che lo costringe al ritiro per colpa di una gomma fissata male. Solo 1 punto per Norris. pagelle Gp Italia

Sainz: 6

Fa tutto quello che può fino a che il team non gli rovina la gara. Peccato per lui e per la squadra, soprattutto perché Renault segna punti pesanti.

Norris: 6

Una piccola rimonta che lo vede partire in 14° ed arrivare in 10°. Il ragazzo cresce e cresce bene.

Toro Rosso: 5

Magro fine settimana per la squadra italiana che torna a casa con 0 punti. La macchina a tratti sembra competitiva ma si perde improvvisamente in alcuni frangenti.

Gasly: 6 pagelle Gp Italia

Chiude in 11° posizione ma il lungo per evitare Stroll in mezzo alla pista ne influenza il risultato finale. Peccato, aveva i punti quasi tiro.

Kvyat: 5

Non positivo fine settimana per lui. Parte 13° e conclude in 19° posizione. Ha visto gare migliori.

Alfa Romeo Racing: 6

Poteva meritare di più ma tante cose non vanno. La macchina sembra competitiva ma non è accettabile che per l’ennesima volta in stagione venga riscontrata una irregolarità nella vettura (quella di Raikkonen con le gomme). Bene Giovinazzi, l’unico dei due piloti a portare i punti alla squadra.

Raikkonen: 4

Brutto week-end per lui. Sbatte in parabolica nelle prove. Sbatte in parabolica nelle qualifiche. Rompe il cambio e va in penalità. Parte dalla pit lane ma gli montano le gomme sbagliate e va in penalità. Termina fuori dai punti. Peccato per lui e per i tifosi italiani.

Giovinazzi: 8

Bella gara, finalmente. Fuori dalla Q3 per soli 2 millesimi. In gara finisce a punti ed è il primo italiano a farlo a Monza dal 2006. È in crescita e aumenta la speranza di vederlo nel 2020.

Racing Point: 6

Meritava di più ma la macchina non è affidabile. Va a fuoco il motore di Perez in qualifica. Lo stesso Perez però arriva a punti al 7° posto. Peccato per Stroll che viene centrato da Vettel in gara e prende un drive through  per essere rientrato in maniera pericolosa in pista.

Perez: 8

Parte dalle retrovie per colpa del motore che lo tradisce in qualifica. In gara sfodera il suo talento, esperienza e costanza. Termina al 7° posto. Ottima prestazione per lui.

Stroll: 5,5

Si qualifica in 9° posizione. Arriva 12° per via della penalità e dei danni alla vettura. Peccato, poteva arrivare a punti anche lui.

Haas: 3 pagelle Gp Italia

Bruttissimo week-end italiano per il team americano. Prestazione sottotono solo una macchina al traguardo.

Grosjean: 4

In linea con la squadra. Brutta prestazione, ma almeno arriva al traguardo.

Magnussen: 3,5

Brutta prestazione anche per lui. Al termine si ritira.

Williams: 4,5

Qualifica in linea con la stagione per i Williams. In gara sembra andare un po’ meglio ma comunque sempre lontana dai punti.

Russell:7

Fa quello che può con una vettura di categoria inferiore. Finisce 13°. Sta crescendo benissimo.

Kubica: 5

Mancano poche gare ormai al suo nuovo addio alla F1. È quasi certo che si liberi il suo sedile nel 2020.

Seguici su Telegram per non perderti nessuna news

F1 | GP Italia – Hamilton sbaglia e lascia vincere Leclerc: “Complimenti alla Ferrari, sui rettilinei erano inarrivabili”

 

Alessio Arcidiacono

Studente magistrale di Economia. Da sempre appassionato di Formula 1, sogna di lavorare nella massima serie del motorsport.