F1 | Le parole di Alonso ad Imola: “Bei ricordi, ma anche tristi per Senna”

Fernando Alonso è ospite d’eccezione ad Imola. Lo spagnolo è l’unico assieme a Kimi Raikkonen, tra i piloti di oggi, ad aver partecipato anche all’ultimo Gran premio di San Marino del 2006.

ALONSO IMOLA
https://www.corriere.it/Speciali/Extra/2005/Formula1/articoli/imola/index.shtml?refresh_ce-cp

Ecco le parole rilasciate da Fernando Alonso nel paddock di Imola ad Albert Fabrega in un’intervista:  “Imola è un grande circuito. Ho bei ricordi, ma anche tristi per Senna. È interessante vedere come lavora la squadra dall’interno. Sto cercando di assorbire tutto ciò che accade. La squadra è in ascesa. In F1 mi sento come se fossi in casa“.

Nella prossima settimana Fernando Alonso continuerà il suo programma di test con la Renault, testando la vettura del 2018: “Non vedo l’ora che arrivi il prossimo anno. Dovremo cercare di adattarci ai cambiamenti dei regolamenti. essere nella top cinque o la top sette sarebbe fantastico. Abbiamo una lunga lista di cose da fare. Non potrò allenarmi molto. Mi unirò alla test dei giovani piloti in Bahrain”, ha continuato l’asturiano.

E poi ha concluso: “Ci sarà solo un giorno e mezzo di pre-season per ogni pilota. In questo modo è difficile prepararsi al meglio per un campionato del mondo. È una squadra nuova, nuove procedure, tutto è nuovo. Se dovessi gareggiare nel 2020 è perché sarà successo qualcosa ai due piloti e spero che non accada

Senza dubbio, il ritorno di Fernando Alonso è destinato a rievocare nella mente degli appassionati il duello con Michael Schumacher di 15 anni fa. Era il 24 aprile 2005, infatti, quando il campione tedesco della Ferrari, scattato molto indietro si rese protagonista di una grande rimonta.

Una risalita che lo portò a giocarsi il primo posto con Alonso, anche allora in Renault. Tra i due, iniziò una lotta serrata. Schumacher cercò in tutti i modi il sorpasso, ma Alonso riuscì a resistere fino all’ultimo, vincendo la gara. Nel 2006 andò in scena la rivincita. Fu l’esatto contrario, con il Kaiser che riuscì a battere Alonso e a vincere davanti ai tantissimi tifosi del Cavallino, rilanciano le sue ambizioni iridate e della Ferrari.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Binotto racconta la difficile chiamata a Vettel per il licenziamento dalla Ferrari

 

Giuseppe Cinotti

Laureato in Operatore Giuridico d'Impresa e specializzando in Relazioni Internazionali e Cooperazione allo sviluppo presso L'Università per Stranieri di Perugia. Autore per F1ingenerale.com. E’ appassionato di Formula 1 fin da bambino. Ama questo sport perchè è il suo sogno da sempre. Ama il rumore assordante, l'odore della pista, l'attesa, la tensione, le macchine che scattano impazzite, il brivido, la strada che corre veloce, i sorpassi, la paura di sbagliare, il coraggio, il superare se stessi. Il suo motto: "Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere" cit. Enzo Ferrari.