F1 | Le scelte della Commissione: no al congelamento dei motori, galleria del vento abolita entro il 2030?

La riunione di Portimao della Commissione della F1 ha avuto molti argomenti discussi: dai motori 2021 fino all’utilizzo della galleria del vento.

commissione f1 motori
Foto: thegalleria.eu

La settimana scorsa, nel lunedì successivo al weekend di Portimao, è stata tenuta un’importante riunione dalla Commissione della F1: dal congelamento dei motori all’abolizione della galleria del vento, molti sono stati gli argomenti discussi.

La riunione, tenutasi a distanza, è stata la prima organizzata secondo le nuove procedure di governance, introdotte insieme al nuovo Patto della Concordia.

La struttura, semplificata, avrà un solo livello al di sotto del World Motor Sport Council. All’interno della Commissione della F1 i membri passeranno da 24 a 12, i team avranno maggior rappresentanza e il processo di votazione è stato modificato.

Griglia invertita e congelamento motori

Durante la riunione la Commissione ha discusso di questioni affidate dall’ormai desueto F1 Strategy Group. Nell’incontro è emersa la decisione di abbandonare la proposta della griglia invertita, bloccata con fermezza dai quattro motorizzati Mercedes.

È inoltre caduta nel vuoto la richiesta di Red Bull di congelare i motori a fine 2021: la proposta è stata bocciata dalla Commissione F1, dalla FIA nonché da Ferrari e Renault. A favore del team austriaco era solo rimasto Toto Wolff. Nonostante avesse rifiutato di motorizzare RB, il boss di Mercedes si era espresso positivamente circa la possibilità di accontentare la Red Bull.

L’addio alla galleria del vento per un futuro sostenibile

Nel prosieguo della riunione si è anche parlato di galleria del vento. Nonostante sia ancora in fase embrionale, la F1 vorrebbe eliminare gradualmente l’uso della galleria del vento entro il 2030.

Le motivazioni sarebbero sia economiche che ambientali. L’efficienza di una galleria del vento varia dal 15 al 35%, con un esponenziale aumento dei consumi all’aumentare della velocità. Inoltre, si stima che per aggiornare una galleria del vento un team debba spendere 20 milioni di euro.

Un galleria del vento di F1, parlando ancora di consumi, consuma 10 mila kW/h al giorno: l’equivalente di una casa familiare media in un anno. Le alternative potrebbero essere una galleria del vento simulata o il tunnel di Catesby, ma nel breve periodo si andrà a limitare l’uso dei wind tunnel.

Il futuro delle power unit

Durante la riunione della Commissione F1, la discussione ha toccato di nuovo la questione motori. Al momento la direzione intrapresa è quella dei motori ibridi a combustione interna.

Combustibili sostenibili e progetti a zero emissioni sono d’altra parte sempre più presi in considerazione. La F1 prevede di raddoppiare dal 5 al 10% il contenuto biologico del carburante dal 2022. L’obiettivo finale sarà quello di arrivare alla completa sostenibilità: impossibile con il blocco dei motori.

Infine, nella riunione della Commissione di F1 non si è parlato solamente di motori e gallerie del vento, ma anche di stipendi dei piloti e calendari per il 2021. Di questo potete trovare articoli più ampi sul nostro sito.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1 | Jos Verstappen vorrebbe Hulkenberg in Red Bull nel 2021: ecco perché

 

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.