F1 | Le ultime sul calendario 2021: Gran Premio del Qatar in arrivo?

Sono molti i punti interrogativi ancora presenti sulla seconda parte del calendario 2021: tanti Gran Premi sono a rischio cancellazione e nell’aria si parla di un possibile Gran Premio in Qatar.

Calendario 2021 Qatar
Fonte: Pirelli

Sono molti i punti interrogativi ancora presenti sulla seconda parte del calendario 2021. Tanti Gran Premi sono a rischio cancellazione e nell’aria si parla di un possibile Gran Premio in Qatar. Rispetto allo scorso anno, la classe regina ha superato abbastanza bene i mari in tempesta. Delle undici gare in programma fino alla pausa estiva, solo il Gran Premio del Canada è stato vittima della pandemia. La perdita è stata compensata con doppia tappa a Spielberg.

Dopo le vacanze, però, le preoccupazioni dei responsabili della Formula 1 rischiano di diventare ancora maggiori. Soprattutto nello scatto finale, ci sono alcuni candidati traballanti nel programma. Le gare cittadine di Singapore (3 ottobre) e Melbourne (21 novembre) sono state annullate a causa del Covid-19. Un sostituto per Singapore è stato trovato: la Turchia.

Decisione di Suzuka entro il 10 agosto

Non è ancora chiaro come verrà gestita la cancellazione del Gran Premio d’Australia. Dipende anche da quali altre gare sono a rischio. Il primo GP a rischio è Suzuka (10/10). La gara del WEC al Fuji (24 settembre) è già stata cancellata. Così come la gara della MotoGP a Motegi (3 ottobre). Se la gara si svolgerà a Suzuka, sarà sicuramente senza tifosi.

Secondo AMUS, una decisione deve essere presa entro il 10 agosto, due mesi prima della data prevista per la gara. Ciò prima che i container d’oltremare delle squadre vengano spediti. Nel caso in cui non fosse possibile guidare in Giappone, già sono state predisposte soluzioni alternative. Austin potrebbe ottenere una seconda gara una settimana prima del già programmato Gran Premio.


Leggi anche

F1 | McLaren porterà aggiornamenti in Ungheria per ravvivare la lotta con Ferrari


 Il Brasile è ancora a rischio

Resta la domanda su cosa ne sarà della gara di San Paolo. Il Brasile è considerato un’area molto pericolosa, sopratutto per le varianti covid. Ciò si traduce in rigide regole di quarantena per i visitatori durante il viaggio di andata e ritorno. Tuttavia, lo stesso Brasile vuole sicuramente portare a termine il suo Gran Premio. Per motivi contrattuali, questo rende difficile per la Formula 1 cancellare la gara dal calendario. Al fine di evitare una quarantena di 14 giorni al ritorno dal Sud America, si sta discutendo una soluzione soluzione.

Gran Premio del Qatar o secondo GP del Bahrain?

Il Bahrain sarebbe di nuovo il candidato ovvio. La Formula 1 aveva già festeggiato l’apertura della stagione sulla pista di Sakhir alla fine di marzo. Come nell’anno precedente, la variante “Circuito esterno” verrebbe probabilmente utilizzata di nuovo alla seconda visita.

Il Qatar ha cercato a lungo di ottenere un Gran Premio. Nelle trattative sono già state offerte ingenti somme di denaro per convincere la classe regina a gareggiare al Losail International Circuit. Per inciso, il campionato del mondo di motociclismo è un ospite fisso qui. A causa degli sconvolgimenti politici tra Qatar e paesi limitrofi, i boss della F1 hanno sempre storto il naso. Ma ora che c’è bisogno di nuovi fondi, il Qatar potrebbe diventare un buon alleato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.