F1 | Leclerc accoglie Sainz in Ferrari: “Posso imparare molto da lui”

Nel primo giorno di Carlos Sainz a Maranello con i colori della Ferrari Charles Leclerc accoglie il proprio nuovo compagno di box.

leclerc sainz ferrari
Credits: essentially sport

L’avventura del 26enne di Madrid a Maranello è finalmente cominciata. Nella giornata di venerdì, Charles Leclerc ha avuto l’opportunità di accogliere in fabbrica Sainz, nuovo compagno in Ferrari a partire dalla stagione che prenderà il via il prossimo marzo con il record di 23 gare.

Carlos Sainz, nel suo primo giorno in fabbrica e nella sede di Via Abetone Inferiore, ha potuto prendere una prima conoscenza con il mondo della Ferrari e con i luoghi che rappresenteranno la propria quotidianità per i prossimi anni.

Nel corso della giornata il monegasco, in procinto di iniziare la terza stagione a Maranello, ha accolto il nuovo compagno: “Carlos sta vivendo il suo primo giorno in rosso. Mi fa dunque piacere accoglierlo in squadra”.

“Non vedo l’ora di cominciare a lavorare insieme a lui per il 2021”, ha proseguito Leclerc. “È un pilota molto competitivo e motivato, sono sicuro di poter imparare molto da lui”.

Così Leclerc prima del pranzo privato con Binotto e lo stesso Sainz nella sede della Ferrari. Nella stessa giornata è intervenuto anche Binotto: “Spero e sono sicuro che Carlos ci darà una grande mano sia nel Costruttori, sia come squadra. Ha fatto molte stagioni con team e metodi di lavoro differenti, siamo aperti all’ascolto e all’apprendimento”.

“Sarà un grande compagno per Charles e credo che ci aiuterà molto già dalla prossima stagione”, ha concluso Binotto, aggiungendo che per la Ferrari Sainz e Leclerc inizieranno il 2021 con le stesse opportunità, senza gerarchia iniziale alcuna.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1 | Horner: “Vettel e Hulkenberg mai presi in considerazione per il 2021”

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.