F1 | Leclerc al simulatore con la Ferrari 2022: “È una prima versione, ma è molto diversa”

Leclerc conferma di aver già provato una prima versione della Ferrari 2022: il monegasco racconta le sensazioni al simulatore.

CHARLES LECLERC credit: @Scuderia Ferrari Press Office

Avviato da ormai otto gare, il mondiale 2021 sta riservando ai tifosi la lotta finora più accesa per entrambi i campionati, con Verstappen e la Red Bull determinati a spodestare Hamilton e Mercedes dai due troni iridati. La stagione in corso – certamente non avara di emozioni – rappresenta però il passaggio ad una nuova era della Formula 1. In quest’annata transitoria le scuderie cominciano a spostare precocemente rispetto alla normalità il focus sul mondiale successivo. leclerc ferrari 2022


Leggi anche: F1 | Hamilton rivaluta il simulatore: al lavoro per battere Red Bull [FOTO]


Il tema della F1 del 2022 è già molto ricorrente, e non potrebbe essere diversamente dati i grandi cambiamenti sull’effetto suolo e le gomme da 18 pollici. Interpellato alla vigilia del Gran Premio d’Austria, il pilota della Ferrari Charles Leclerc ha concesso alcune parole su quella che sarà la monoposto di Maranello l’anno prossimo.

Il monegasco della rossa ha confermato di aver già testato insieme al compagno – seppur solo virtualmente – una prima versione della nuova Ferrari: “Sì, lo abbiamo fatto, ma è ancora molto, molto presto.

“Sembra molto diverso”, ha continuato Charles. “Penso che se lo sviluppo sia positivo o meno sia un’incognita per tutti. È un progetto così diverso ed è ancora molto presto: nessuno sa come siamo messi rispetto agli altri. Ma ci stiamo lavorando”, ha detto il ferrarista.

Leclerc racconta poi il lavoro che, insieme al compagno Sainz, svolge in ottica 2022: “Per ora sono solo numeri e previsioni. Noi piloti però possiamo dare il nostro feedback e condividere le sensazioni. Siamo fortunati in Ferrari ad avere un ottimo simulatore, con il quale possiamo provare diverse cose. In questo ambito l’input del pilota è molto importante per lavorare nella giusta direzione e non replicare i punti deboli dell’auto di quest’anno“.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.