F1 | Leclerc e i problemi con la radio a Imola: sapeva o no della ripartenza dietro la Safety Car? [VIDEO]

leclerc problema team radio gp imola ripartenza safety car ferrari norris verstappen f1 2021

Dopo la Bandiera Rossa di Imola, Leclerc ha avuto problemi alla radio: non sentiva nulla, ma sapeva o no della ripartenza dietro la Safety Car? Ecco la risposta dall’on board della sua Ferrari.

Definirla una gara sfortuna sarebbe riduttivo. Charles Leclerc ad Imola ha visto sfumare i sogni di podio, prima per l’incidente tra Bottas e Russell con conseguente bandiera rossa, e poi per un problema alla radio che potrebbe averlo fatto trovare impreparato alla ripartenza dietro alla Safety Car. Mattia Binotto ha spiegato l’accaduto ai microfoni di Sky: “Alla ripartenza a Charles mancava la radio, quindi lui riusciva a parlare con noi, ma noi non riuscivamo a parlare con lui. Non sapeva della ripartenza, e quindi purtroppo è rimasto in difficoltà quando sono partiti.”

Il sorpasso di Norris su Leclerc

La scelta di montare gomme Medie, a differenza delle Soft di Norris, ha sfavorito Leclerc nel momento della ripartenza. Con il pilota McLaren che ha sfruttato al meglio il triplo vantaggio dato da gomme più morbide, motore più potente, e problema alla radio per Leclerc. Nei giri successivi Norris ha comunque dimostrato di meritare il podio, grazie alle difese sia su Hamilton che su Leclerc, e senza perdere ritmo, nonostante più di 20 giri sulle gomme Soft.


Leggi anche: F1 | GP Imola – Horner: “Mercedes più veloce di Red Bull qui, dobbiamo tenerli sotto pressione”


I video dei Team Radio problematici tra Leclerc e il muretto Ferrari a Imola

Come si può notare nel primo video, Leclerc segnala al muretto Ferrari che la radio non funziona: “Sento solo psss“. Al che i meccanici della Rossa cercano di trovare una soluzione, ma nulla da fare. L’ingegnere di pista sente Charles, ma lui non sente l’ingegnere.

Nel secondo video, Leclerc ripassa le manovre che dovrà effettuare sul volante alla ripartenza, chiedendo conferma al muretto. In quel momento ancora non si sapeva come sarebbe stata la ripartenza, abbastanza assurdo, se pensiamo che le squadre hanno scelto le gomme senza conoscere la modalità di partenza. Leclerc è pronto per “Giro di formazione e partenza da fermo“. Per sicurezza Leclerc ripassa anche le procedure della partenza dietro alla Safety Car (come poi sarà).

Nell’ultimo video vediamo che viene comunicato al pilota Ferrari che la ripartenza sarà in movimento, e non da fermi. Leclerc però non può sentire, e non lo sa. Nonostante ciò, come si può vedere nella foto sottostante, i pannelli FIA segnalano la scritta RS (Rolling Start), quindi partenza in movimento, e non da fermi come pensava Leclerc. Se il pilota Ferrari non ha ignorato i pannelli, cosa difficile dato che già non aveva la radio, allora sapeva della ripartenza in movimento.

Verstappen davanti a lui rallenta e scalda le gomme, finendo anche brevemente fuori pista, ulteriore motivo di distrazione per il monegasco. Leclerc probabilmente ha capito della ripartenza in movimento, anche perché resta attaccato a Verstappen fin quando dà lo strappo. A quel punto Leclerc parte all’inseguimento, ma pattina leggermente in partenza e al cambio marcia, dando la possibilità a Norris di attaccarlo e sorpassarlo.

Immagine

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1