F1 | Leclerc personalizza la leva della frizione per ottimizzare le partenze

L’alfiere della Ferrari studia degli escamotage per adattare la nuova vettura alle proprie esigenze di guida con una modifica al volante.

Volante Ferrari
Leclerc, Test F1 Barcellona, foto F1ingenerale.com

Durante i test invernali di Barcellona è stato possibile notare che il volante della SF1000 presenta una presa a forma di dito che ingloba l’indice e il medio per dare più sensibilità nell’istante in cui bisogna azionare la frizione. VOLANTE FERRARIVolante ferrari

Pare che il sistema è stata prodotto tramite una prototipazione rapida, con numerose modalità di uso in modo da trovare la soluzione più efficace per Melbourne. Ferrari

E’ noto che nel corso degli anni, i volanti di Formula 1 hanno subito delle evoluzioni che li hanno portati ad essere dei veri e propri computer di bordo che ogni pilota personalizza a proprio piacimento. Ormai, il pilota può controllare gran parte dei componenti della vettura: non solo frizione e cambio, ma anche motore, freni, olio, temperature. Già nel 2017, la Mercedes adottò una leva della frizione che disponeva ai entrambi i lati due ditali per avere la massima sensibilità allo stacco della frizione. Successivamente anche la Ferrari adottò con Vettel una soluzione simile, ma in titanio, che poi abbandonò. I i i i i i i i i i i i i i i i i

Dunque, non siamo innanzi ad un sistema del tutto nuovo. I team cercano di spingersi al limite anche in tema di volanti, vedi il DAS della Mercedes tanto discusso. I i i i i i i i i i i i i i i i i i i i i i i i i i i 

Per tale motivo la FIA decreta regole relative allo start di ogni gran premio e al rilascio della frizione;sempre più ferree poichè le squadre cercano costantemente di;introdurre migliorie tecniche al fine di guadagnare decimi che alla partenza si traducono in metri preziosi.

 

Seguici anche su Instagram

F1 | GP Australia – Binotto: “Abbiamo il compito di far tornare il sorriso agli italiani”

Giuseppe Cinotti

Laureato in Operatore Giuridico d'Impresa e specializzando in Relazioni Internazionali e Cooperazione allo sviluppo presso L'Università per Stranieri di Perugia. Autore per F1ingenerale.com. E’ appassionato di Formula 1 fin da bambino. Ama questo sport perchè è il suo sogno da sempre. Ama il rumore assordante, l'odore della pista, l'attesa, la tensione, le macchine che scattano impazzite, il brivido, la strada che corre veloce, i sorpassi, la paura di sbagliare, il coraggio, il superare se stessi. Il suo motto: "Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere" cit. Enzo Ferrari.