A TCFormula 1

F1 | Leclerc, la vittoria in Australia era possibile: “Lì ho perso ogni chance”

La gioia per la doppietta, il rammarico per un’opportunità sfumata: dal graining alla lotta con Red Bull, l’analisi di Leclerc in Australia.

La Ferrari regala una domenica dolcissima ai tifosi italiani. La doppietta in Australia appaga Leclerc, che tuttavia ha qualche rimpianto per una chance perduta a causa del graining.

f1 australia melbourne leclerc sainz graining gomme pneumatici stint gp gara ferrari vittoria
Foto: ferrari.com – Foto Copertina: ferrari.com

Uno-due Ferrari: Melbourne si tinge di rosso e manda in visibilio gli ancora assonnati rossi tifosi europei. Il gatto non c’è e i topi ballano. Verstappen finisce ko nelle primissime battute di gara ed il Cavallino vede spalancarsi l’opportunità di un trionfo meno complicato del previsto. Con Max fuori ed un Perez per nulla incisivo, la Scuderia può sognare ma deve imbrigliare le scalpitanti McLaren, mai tuttavia realmente fucina di insidie.

“Non ero in forma questo weekend. Ma se mi proponessero la P2 con giro veloce in un fine settimana fuori forma ci metterei la firma, ammette Leclerc a fine gara. Il monegasco del Cavallino è contento per la Ferrari: “Era il massimo che potessimo chiede come squadra. Carlos è sempre stato pronto, per tutto il weekend. Se lo merita.


Leggi anche: F1 | Melbourne è rossa: Sainz torna, è MVP e ora stimola gli appetiti di molti


Dopo aver brindato all’imponente risultato australiano, Leclerc osserva con disappunto alcune fasi della propria corsa. “Non sono troppo contento della mia prestazione“. Tra i rimpianti maggiori di Charles c’è “la qualifica”, che lo ha fatto “partire lontano da dove avrei voluto essere”.

In gara è una situazione double-face. Il #16 non ha sfoggiato la migliore delle proprie performance, ma una carta da giocarsi per la vittoria avrebbe forse potuto averla. A tradirlo è stato un pesante graining dopo il primo pit-stop. “Il mio secondo stint non è stato un granché”, ammette il ferrarista. “Ho avuto molto graining all’anteriore.”

Per contro, l’ultimo stint di Leclerc è stato “davvero buono”. “Era però troppo tardi per fare qualsiasi cosa…”, constata Charles con qualche rimpianto.

Lottare con la Red Bull sarà possibile? Leclerc è cauto: “Avremo dei fine settimana in cui metteremo loro pressione”. Di questo il classe ’97 ne è convinto, ma rimane con i piedi per terra: Oggi però non c’era Max e non sappiamo quanto fosse veloce sul passo gara. Ma se continuiamo su questa strada avremo weekend in pressing.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.