F1 | Lewis Hamilton contro il razzismo nel motorsport, nasce ‘The Hamilton Commission’

Lewis Hamilton continua nella sua lotta al razzismo. Nasce “The Hamilton Commission”, un progetto per avvicinare i giovani di colore all’ingegneria e al mondo del motorsport.

The Hamilton Commission
Foto businessinsider

Lewis Hamilton è da sempre molto attento a problematiche sociali come quella del razzismo. In queste settimane ha condannato, attraverso i suoi profili social, in maniera molto dura quanto sta accadendo in America in seguito alla morte di George Floyd. Proprio per questo ha deciso di dar vita al progetto “The Hamilton Commission”, una partnership con la Royal Academy of Engineering che mira ad aprire le porte del mondo ingegneristico a tutti quei ragazzi di colore con alle spalle storie e situazioni difficili.

Il sei volte campione del mondo, unico pilota di colore nella storia della Formula 1, ha voluto commentare questa iniziativa attraverso le pagine del The Sunday Times.

Nel corso di tutta la mia carriera ho dovuto combattere contro la problematica del razzismo. Dai kart, dove venivo preso in giro dagli altri bambini, alle prime gare in Formula 1, in cui mi hanno offeso per il colore della mia pelle. Nelle scuderie in cui ho corso ci sono sempre state pochissime persone di colore. Per questo sono convinto del fatto che in pochi prenderebbero le mie parti su questo tema, non lo sentono loro. Molte volte non si accorgono di quanto sia importante combattere il razzismo oppure rimangono in silenzio per paura di dire qualcosa di sbagliato.

Nonostante il mio successo, mi accorgo che queste barriere sono ancora oggi presenti nel mondo del motorsport. Per questo motivo ho deciso di dar vita al progetto ‘The Hamilton Commission’. Vorrei che sempre più ragazzi di colore si avvicinassero a facoltà ingegneristiche, tecnologiche e scientifiche. Grazie a questa partnership aiuteremo, con dei progetti, coloro con situazioni difficili alle spalle in modo da aumentare il numero di laureati di colore.

Se penso agli ultimi vent’anni vedo quante opportunità sono state date a un ragazzino di colore che veniva da una famiglia operaia. Mi piacerebbe che ‘The Hamilton Commission’ riuscisse a cambiare questa situazione, dando a molti altri giovani quelle opportunità che ho avuto io”.

Seguici anche su Instagram

F1 | Webber dichiara aperta la battaglia Hamilton/Verstappen. Ferrari out