F1 | L’ex pilota di F1 Carlos Reutemann è scomparso all’età di 79 anni

L’ex pilota di F1, Carlos Reutemann, è tristemente scomparso all’età di 79 anni. L’argentino era ricoverato in ospedale da più di un mese.Reutemann scomparso

L’ex pilota di F1, Carlos Reutemann, è tristemente scomparso all’età di 79 anni. L’argentino era ricoverato in ospedale da più di un mese. Le sue condizioni sono peggiorare nei giorni scorsi. El Lole si trovava in terapia intensiva all’Ospedale di Santa Fe, dopo aver sofferto di una emorragia. Il pilota e senatore argentino era finito in ospedale il 30 maggio ed era stato trasferito in terapia intensiva il 21 giugno. Presentava anemia e disidratazione, me le sue condizioni sono peggiorate a causa di emorragia all’intestino e problemi ai reni. Reutemann aveva, nel 2017, sconfitto un tumore al rene.

La morte di Reutemann è una grande perdita per il paese argentino, essendo lui il pilota più famoso del paese sudamericano insieme a Fangio e Gonzalez nostri sacri del motorsport del ‘50. Reutemann ha eccelso nella sua carriera da pilota tra il 1972 e il 1982. L’argentino a guidato per grandi team come Brabham, Ferrari, Lotus e Williams, vincendo 12 Gran Premi. Tra le vittorie storiche, citiamo Nurburgring 1975 e Monaco 1980. Ha conquistato 46 podi, 6 pole, 22 partenze dalla prima fila e un totale di 66 punti di fila conquistati quando ancora i punti li ricevevano i primi 6.


Leggi anche

F1 | Bottas al posto di Raikkonen in Alfa Romeo nel 2022?


Nel 1981, in Williams, arrivó a perdere il campionato del mondo per un solo punto contro Nelson Piquet, nonostante la grandissima stagione condotta sempre al primo posto. È finito terzo nel campionato per ben tre volte, nel 1975, 1978 e 1980, rispettivamente con Brabham, Ferrari e Williams. Successivamente al ritiro dalle corse in F1 prese parte al campionato mondiale di rally. Finì a podio due volte in Argentina (1980 e 1985). Dopodiché, decise di spostare le sue attenzioni verso il mondo della politica. Divenne per ben due volte governatore di Santa Fe e nel 2003 ricevette il via per le elezioni presidenziali ma decise di non prenderne parte. È stato membro del senato argentino fino alla scomparsa.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.