F1 | L’halo ha salvato Leclerc nell’incidente di Spa

L’analisi della FIA diffusa in data odierna ha riportato che, senza il dispositivo di sicurezza Halo, l’incidente al via del GP del Belgio avrebbe potuto avere gravi conseguenze per il monegasco.

Foto: USA today

Trascorsi alcuni mesi dall’incidente, la FIA ha completato l’analisi – riportata da Motosport.com – del crash avvenuto alla via del Gran Premio di Spa: secondo la federazione, l’halo ha evitato a Leclerc un impatto con l’ala anteriore di Alonso, scongiurando così eventuali traumi al collo e alla testa.


La ricostruzione dell’incidente

Al via della corsa, Nico Hulkenberg, in fase di frenata, ha tamponato ad alta velocità la vettura di Alonso: in seguito al forte impatto, la McLaren dello spagnolo si è a sua volta scontrata bruscamente contro la monoposto di Charles Leclerc, andando addirittura a transitare proprio sopra l’abitacolo dell’incolpevole monegasco.

Nella carambola, varie parti della vettura di Alonso hanno colpito l’halo: in particolare, lo pneumatico anteriore destro si è scontrato;contro il dispositivo ad una velocità relativa di 30 km/h, causando un impatto pari a a 58 kN.

Secondo quanto riportato dalla FIA, l’halo non avrebbe salvato Leclerc dall’impatto con la ruota: “dai dati disponibili e dai filmati,  siamo quasi sicuri che la ruota non avrebbe in ogni caso colpito il casco di Leclerc“, ha dichiarato il responsabile;della sicurezza Adam Baker.

Tuttavia, la Federazione è sicura che, senza la presenza dell’halo, altre parti della monoposto avrebbero colpito il casco di Leclerc: siamo sicuri che l’ala anteriore di Alonso sarebbe arrivata fino al contatto con la visiera di Leclerc, anche se non è facile capire quanto sarebbe stato grave questo contatto”, ha continuato Baker.

Foto: itasport

 

Vari dati dell’incidente

Motosport.com ha riportato tutti i numeri del crash risultati dall’analisi della FIA.

L’impatto assorbito dall’halo è stato di circa 58kN, una forza che il dispositivo ha tranquillamente sopportato, essendo studiato per reggere impatti da 125kN. Tuttavia, se;tutto il corpo della vettura avesse impattato contro l’halo (considerando quindi gli 840 kg alla velocità relativa di 30km/h), l’impatto sarebbe stato di circa 30kJ e con tutta;probabilità l’halo non avrebbe retto il colpo, deformandosi o addirittura spezzandosi. Una forza simile direttamente sul pilota avrebbe portato a gravissime conseguenze per Leclerc.

Nonostante l’halo abbia protetto la testa di Leclerc da un impatto con l’ala anteriore di Alonso, diversi detriti hanno comunque colpito il pilota. Per fortuna, si trattavano di frammenti di piccole dimensioni che sono stati respinti dal casco del pilota senza conseguenze.

Superlicenza FIA | Assegnati i punteggi ai nuovi FEM e F3 Regional. Modificati quelli di DTM e Super Formula

F1 | L’halo ha salvato Leclerc nell’incidente di Spa
Lascia un voto

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"