F1 | L’intelligenza artificiale per determinare il pilota “più veloce di sempre”: ecco la Top 10

La domanda che spesso ha infuocato le discussioni fra gli appassionati potrebbe finalmente aver trovato una risposta. In F1, dove il progresso tecnologico la fa da padrona, è davvero possibile identificare il pilota più veloce di sempre? Amazon Web Services, partner statistico della Formula 1, pretende di aver trovato la soluzione nell’intelligenza artificiale. Chi ne uscirà in testa?

f1 pilota più veloce

Le fasi dello studio f1 pilota più veloce

Stando alle parole dei ricercatori impegnati in questo processo, il metodo seguito da AWS ha eliminato tutte le differenze nella performance dettate dalla vettura, per lasciare le pure prestazioni dell’atleta.

Confrontando i compagni di squadra nelle sessioni di qualifica, questo strumento basato sul machine learning si concentra sulle prestazioni del pilota, costruendo una rete di compagni di squadra nell’arco di tempo selezionato (dal 1983 a oggi), tutti collegati tra loro e quindi comparabili. Confrontando i tempi sul giro solo tra i compagni di squadra, l’algoritmo Fastest Driver normalizza efficacemente le prestazioni dell’auto e della squadra. Nel complesso, questo costruisce un quadro di come si possano confrontare piloti di diverse generazioni, analizzando la più pura indicazione della velocità grezza – il giro di qualifica.

F1 | L’analisi completa della decisione su Racing Point: qual è il destino della RP20?

I risultati

A conquistare il gradino più alto del podio, per la gioia di molti tifosi, è la leggenda Ayrton Senna. Nella media dei giri più veloci, il pilota brasiliano è seguito da Michael Schumacher e Lewis Hamilton.

Credit: Formula 1 Corporate

Sorprende, forse, la presenza di piloti che non hanno vinto nessun Campionato del Mondo (Heikki Kovalainen, Jarno Trulli). Non dovrebbe stupire, invece, la netta preponderanza di piloti attivi negli ultimi 15 anni. La cultura sportiva sportiva è cambianta anche nella F1, e i piloti moderni sono veri a propri “atleti”, attenti a diete ferree e programmi di allenamento mirati molto più di quanto lo fossero i loro predecessori. Anche le nuovissime leve si distinguono già: Max Verstappen conquista un sorprendente quarto posto in classifica, e il coetaneo Charles Leclerc lo segue al settimo posto.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter


mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, studentessa di Giurisprudenza. Coordino la redazione Endurance e GT, spesso direttamente dalla pista.