Formula 1Interviste

F1 | L’unico pilota vicino a Verstappen è in Ferrari, secondo Helmut Marko

Helmut Marko, superconsulente per Red Bull in F1, è convinto che l’unico pilota vicino alle prestazioni di Max Verstappen sia in Ferrari.

L’unico pilota capace di tenere il ritmo di Max Verstappen in F1 è in Ferrari, parola di Helmut Marko. Il superconsulente Red Bull, che ha recentemente prolungato il suo impegno con il team austriaco, ha le idee chiare. A (quasi) pareggiare le prestazioni dell’olandese sarebbe Carlos Sainz, pilota che ha già avuto modo di confrontarsi con Verstappen ai tempi della Toro Rosso.

F1 Carlos Sainz Max Verstappen Ferrari Helmut Marko
Carlos Sainz e Max Verstappen in battaglia a Monza – Red Bull Content Pool

Il Circus della Formula 1 si interroga costantemente sulle gerarchie dei propri protagonisti. Di recente, Gerhard Berger è intervenuto nel discorso “miglior pilota di sempre”, incoronando deponendo Ayrton Senna e incoronando Max Verstappen. Curioso, in questa prospettiva, ascoltare le parole di Helmut Marko, che ha voluto identificare l’unico pilota capace di avvicinarsi all’olandese.

Parliamo dei tempi di Toro Rosso e dei primi test in pista, quando il metro paragone era il quattro volte Campione del Mondo Sebastian Vettel: “Nel primo test di F1 a Silverstone, [Carlos Sainz] è stato fin da subito più veloce di Vettel nelle curve veloci – ha rivelato Helmut Marko al quotidiano spagnolo Marca – È sempre stato veloce nelle categorie minori, ma ha vissuto nell’ombra di suo padre per molto tempo“.

Secondo Helmut Marko, un grave peso per la carriera di Carlos Sainz è stato il rapporto con il padre. Carlos Sainz Sr, ormai ricchissimo ex-campione di rally, ha costretto il figlio a correre sotto l’etichetta di “viziato figlio di papà“, nonostante le sue prestazioni in pista validassero appieno le opportunità offertegli.


Leggi anche: F1 | Scandalo corruzione a Singapore, le parole del Governo sul Gran Premio 2024


L’ambiente in Toro Rosso, poi, non ha certo favorito la pacifica convivenza fra i due giovanissimi Sainz e Verstappen. Entrambi avevano alle spalle genitori ingombranti, che hanno propiziato la creazione di un ambiente tossico: “L’atmosfera in Toro Rosso era abbastanza tossica – conferma Helmut MarkoAi tempi, non c’era modo di tenerci Carlos, che quindi è andato in Renault, McLaren e poi Ferrari“.

In ogni caso, l’austriaco è certo: “Carlos Sainz è, senza alcun dubbio, un grande pilota. Era quasi sullo stesso livello di Max Verstappen. La sua sfortuna è stata l’averlo come compagno di squadra. Quando abbiamo dovuto scegliere su chi puntare, la scelta era chiara“.

Foto Copertina: Red Bull Content Pool

Seguici in Live Streaming su kick.com/f1ingenerale