F1 | Magnussen, dolore al collo durante il Q3: “Un inferno se non guidi una F1 da un anno”

Kevin Magnussen ha accusato un problema al collo durante la fase conclusiva delle qualifiche del Gran Premio dell’Arabia Saudita, senza nascondere le sue preoccupazioni in vista della gara.

Magnussen collo
Foto: LAT Images

L’inaspettato ritorno in Formula 1 di Kevin Magnussen comincia a farsi già sentire sul piano fisico. Il collo è sicuramente uno dei fattori più critici al volante di queste monoposto e Magnussen ha rivelato di aver avuto qualche problema durante le qualifiche a Jeddah.

Il danese ha ricevuto una chiamata last minute dal team Haas per sostituire Nikita Mazepin a partire dai test in Bahrain. Con una preparazione fisica ridotta e un anno lontano dalla F1, Magnussen aveva già sofferto nello scorso weekend di gara. Tuttavia, la pista di Jeddah si è rivelata più pesante e le conseguenze si sono notate in qualifica.

Il pilota della Haas afferma di essere quasi sollevato per aver avuto un chilometraggio limitato al venerdì a causa di problemi idraulici riscontrati nelle libere. Inoltre, secondo il #20, questo dolore al collo non gli ha permesso di raggiungere un quinto posto in qualifica che era considerato alla portata.


Leggi anche: F1 | Magnussen motiva il ritorno in Haas: “Non sapevo che mi mancasse così tanto la F1”


“Sono contento di non aver avuto la preparazione delle libere, altrimenti il mio collo sarebbe andato già prima delle qualifiche! Mi si è ‘spezzato’ durante il Q3, non potevo più guidare. Quando sei stato fuori da una macchina di Formula 1 per un anno e arrivi in una pista come questa, è dura. La pista è ottima, nulla da dire, semplicemente non sono preparato per questo.” ha spiegato Magnussen.

“Puoi appoggiare la testa sul poggiatesta, ma perdi tanto feeling con la macchina e anche visivamente guardi nella direzione sbagliata, quindi non è eccezionale. Però è quello che sono stato costretto a fare perché il mio collo non reggeva. Quindi sì, l’auto era fantastica, penso che avesse un potenziale da P5, ma io ho raggiunto solo un P10.” ha aggiunto l’ex McLaren e Renault.

“Penso che questa sia una delle mie piste e anche la macchina qui è semplicemente fantastica. Spero di poter essere in buona forma domani e dovrò solo tirare fuori la voglia di combattere. In gara vai un po’ più lento, quindi questo aiuta molto. Sono solo queste velocità… le curve 6 e 7 e 8-9, sono un vero inferno quando non guidi una macchina di Formula 1 da un anno.” afferma per concludere.

Magnussen sarà l’unico pilota della Haas in gara in seguito all’incidente di Mick Schumacher nelle qualifiche. Dalla decima casella punterà alla zona punti, ripetendo quanto fatto nella gara d’esordio in Bahrain.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.