F1 | Mancata penalità a Alonso e Norris: piloti pronti a chiedere spiegazione a Masi

.I piloti chiederanno al direttore di gara Masi il motivo per cui non è stata data penalità ad Alonso e Norris negli ultimi due appuntamenti del Mondiale.

Motivo mancate penalizzazioni Masi

Campionato di Formula 1 che sta entrando nel vivo della battaglia con ormai sei gare al termine della stagione. A tenere banco, come ormai da tempo, è il tema penalizzazioni reputate dai piloti troppo spesso non uniformi nel corso della stagione. Frequentemente si vede, a parità di infrazione commessa, diverso giudizio da parte dei commissari che ricordiamo cambiano di Gran Premio in Gran Premio. Nel penultimo appuntamento, in Russia, Lando Norris nel corso della gara ha attraversato la linea bianca all’entrata della pit-lane ricevendo solo una reprimenda. Fernando Alonso invece, nel corso dell’ultima gara turca, non ha ricevuto penalità dopo essere stato investigato per le doppie bandiere gialle all’inizio della qualifica .Da qui nasce la richiesta dei piloti di un colloquio con Michael Masi, direttore di gara, per capire il motivo di questa disparità di giudizio nel caso della mancata penalità di Alonso e Norris.

Pierre Gasly, penalizzato per un contatto con Alonso al via del GP turco, ha affermato: In questi ultimi due eventi non capisco molto il regolamento perché per me è o bianco o nero, e queste due situazioni per me erano molto chiare”, ha detto il pilota dell’Alpha Tauri.

Motivo mancate penalizzazioni Masi

“Penso che debba essere discusso ciò che ci è permesso fare. Sicuramente c’è, ovviamente, un’infrazione che è una linea bianca, non correlata alla sicurezza, e un’altra infrazione con doppia bandiera gialla in cui la sicurezza era correlata. Sono sicuro che ne discuteremo con Michael. Ma penso che tutti noi della squadra siamo rimasti sorpresi da questo”.


Leggi anche: F1 | Pagelle GP Turchia – Max mette la freccia; l’audacia non ripaga, ma a Maranello si può sorridere


Anche Lance Stroll si è detto d’accordo con il pilota francese dicendo: Penso che le regole debbano essere coerenti, specialmente in regime di doppia bandiera gialla come è stato”, ha dichiarato. “Non puoi continuare a spingere”.

Motivo mancate penalizzazioni Masi
Lance Stroll @Aston Martin

Dovresti, quando c’è doppia bandiera gialla, abortire il tempo sul giro. Su una singola bandiera gialla puoi alzare il piede ma in doppia gialla devi chiaramente abortire il giro e non è stato così. Penso solo che ci siano decisioni diverse che vengono prese, il che è divertente“.

Alla domanda se ha intenzione di sollevare la questione con Masi al prossimo briefing dei piloti, Stroll ha detto “Sono sicuro che verrà fuori”.

I commissari hanno deciso di non penalizzare Alonso avendo dichiarato che non ha segnato un tempo sul giro significativo dopo aver superato le doppie bandiere gialle alla curva 1 nel suo primo giro della Q1. Il pilota dell’Alpine ha girato più di sei secondi più lento nel giro in cui c’erano le doppie gialle rispetto all’1’26.147 fatto registrare successivamente.

I requisiti su come i piloti dovrebbero comportarsi in caso di doppia bandiera gialla potrebbero essere comunque modificati per le gare future. Secondo quanto affermato da Masi, la FIA sarebbe alla ricerca di un modo per tenere conto delle varie circostanze.

“Avremo una discussione su questo e potremmo trovare una soluzione adattata per il futuro per rimuovere qualsiasi incentivo in quello scenario. Ma è una di quelle situazioni uniche in cui si potrebbe sostenere che tutti quelli che hanno segnato un tempo sul giro al primo tentativo attraversando le doppie bandiere gialle non avevano un tempo significativo, come è stato il caso di Fernando.”

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Marco Cesaroni

Classe 2001 con la Formula 1 nel sangue