F1 | Mario Isola: “Potremmo avere problemi con le gomme”

Intervistato dal sito motorsport.com Mario Isola ha voluto dire la sua sulla ripartenza della Formula 1, tra problemi e opportunità.

Mario Isola gomme
Mario Isola – Foto forbes

Ci siamo. Tra poco meno di due mesi la stagione dovrebbe finalmente iniziare. Non sappiamo ancora quale sarà il calendario di questo Mondiale che ha tutti i presupposti per essere unico. Sarà probabilmente il più corto degli ultimi anni e, soprattutto, sarà l’ultimo di Vettel in Ferrari. Mario Isola ha voluto commentare la situazione attuale, non negando che potrebbero esserci problemi da non sottovalutare legati alle gomme.

“Come Pirelli abbiamo diversi nodi da sciogliere, come la produzione delle gomme e la distribuzione all’interno dei vari weekend di gara. Dobbiamo essere certi al 100% di poter rispettare i termini per le consegne, altrimenti gli eventi non saranno possibili.

Verranno prodotte più di 35000 pneumatici in tempi brevissimi. Per quanto riguarda i vari compound cercheremo di avere un approccio più flessibile. Il regolamento attuale dice che dobbiamo sapere in anticipo le scelte dei team, otto settimane prima per i Gran Premi europei e quattordici per gli altri. È chiaro che ciò non vale per questa stagione.

Proprio per questo abbiamo recuperato le gomme che avevamo già inviato in Bahrain e in Vietnam e siamo riusciti a bloccare quelle in partenza per la Cina. Abbiamo già avviato la produzione destinata ad alcuni appuntamenti. Abbiamo una riserva di pneumatici pronti per essere montati.

Ne abbiamo alcuni a Didoct e altri in Romania. Appena sarà ufficializzato il calendario inizieremo ad organizzarci per quanto riguarda le gomme e il personale. Sarà meno complicato in Europa perché utilizziamo camion e non container. Se è vero che si correrà prima in Europa, poi si andrà in Asia e infine in America, ci aspetta un periodo molto faticoso. Dovremo produrre le gomme di un anno in pochi mesi. Devo essere sincero, anche le varie scuderie si stanno rivelando abbastanza flessibili”.

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

La Formula 1 vorrebbe creare una sorta di “bolla” per evitare che i membri dei vari team entrino in contatto con loro e con le persone del luogo. “Pirelli ha un responsabile in ogni garage. Cercheremo di avere uno spazio solo per gli uomini Pirelli in modo da ridurre al minimo i contatti. Non è un problema solo nostro,riguarda anche la FIA”.

Mario Isola ha voluto infine lasciare un commento sulle gomme del 2022. “Ovviamente non ci saranno test su pista. Abbiamo iniziato delle simulazioni al coperto. Non siamo stati soggetti allo shutdown come le scuderie quindi abbiamo più possibilità”.

Seguici anche su Instagram

F1 | Marko chiude a un possibile ritorno: “Non faremo una proposta a Vettel”