F1 | Marko: “Hamilton voleva mandare Perez direttamente in pit-lane”

Helmut Marko crede che Lewis Hamilton abbia provato a mandare Sergio Perez direttamente alla Pit-Lane durante la loro lotta in Turchia.

Marko turchia Hamilton perez
Foto: Helmut Marko

Helmut Marko crede che Lewis Hamilton abbia provato a mandare Sergio Perez direttamente alla Pit-Lane durante la loro lotta in Turchia. L’austriaco plaude al lavoro del suo pilota domenica scorsa e assicura di aver lasciato Istanbul Park con il miglior risultato possibile.

Hamilton e Pérez si sono scontrati in Turchia ed entrambi hanno avuto un duello molto interessante per il terzo posto. Gli inglesi sono stati molto aggressivi in ​​questa battaglia e hanno costretto il messicano a passare dall’altra parte del dissuasore all’ingresso della pit lane.

Marko arriva a pensare che Hamilton volesse mandare Pérez alla Pit-Lane in quel momento, perché chiudeva molto la porta. Ovviamente il polso di Sergio non ha tremato e ha tenuto dietro il rivale con una difesa fondamentale per mantenere in vita il Campionato Costruttori.

Lo ha spinto e sembrava che volesse mandarlo direttamente in Pit-Lane. Sergio ha sopportato e si è difeso bene, è stato un momento decisivo della sua carriera, che gli ha permesso di arrivare finalmente terzo”, ha commentato Marko.


Leggi anche

F1 | Ferrari con la nuova Power Unit vuole spodestare McLaren dal terzo posto


Marko, invece, ritiene che il secondo e il terzo posto siano quanto di meglio potessero sperare in Turchia e quindi se ne sono andati più che contenti, visto che Hamilton poteva risalire solo al quinto posto. Il lavoro di tutta la squadra è stato molto buono secondo l’austriaco, che pensa di non poter fare di meglio dal punto di vista strategico.

Siamo più che soddisfatti del risultato per la Turchia, in quanto è il migliore che potessimo ottenere. Hamilton è riuscito a finire solo in quinta posizione”, ha detto. “Anche gli ingegneri hanno fatto un ottimo lavoro e i piloti hanno informato continuamente la squadra della situazione in pista e anche sulle gomme. Il loro atteggiamento ci ha permesso di non perdere tempo quando si trattava di fare le strategie”, ha detto Marko per chiudere.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.