F1 | Marko: “Nel 2023 Mercedes sarà una minaccia. Leclerc? Bravo, ma commette ancora errori”

Ferrari e Charles Leclerc? Macché, secondo Helmut Marko sarà Mercedes la grande rivale di Verstappen e Red Bull nel 2023.

Leclerc Marko Mercedes 2023
@Credits photo: Pool via REUTERS/Giuseppe Cacace

Nonostante la Ferrari sia finita seconda nel mondiale, Helmut Marko crede che sarà la Mercedes a rappresentare una minaccia maggiore nel 2023. Inoltre pensa che Charles Leclerc “commette ancora errori”.

Il monegasco ha iniziato la stagione con due successi nelle prime tre gare. Tuttavia, gli errori del pilota e del team hanno permesso a Max Verstappen di guadagnare un grosso vantaggio.

Tra gli sbagli più grossi, quello nel Gran Premio dell’Emilia Romagna quando, a 10 giri dalla fine, Leclerc è andato in testacoda dopo aver preso troppo il cordolo ed è passato da terzo a sesto. Poi, in Francia, quando il ferrarista ha dovuto ritirarsi.

Errori come questi hanno convinto Helmut Marko, consulente speciale della Red Bull, a credere che la Mercedes sarà una minaccia più grande della Ferrari nel 2023.


“Abbiamo un potenziale di miglioramento in termini di affidabilità”, ha detto Marko a SportBild parlando della stagione 2022 della Red Bull.

“Nelle prime tre gare ci siamo ritirati tre volte a causa di un difetto tecnico. E in Brasile l’assetto non era giusto. Abbiamo avuto una stagione eccezionale, ma non tutto è stato perfetto. E abbiamo ancora bisogno di una giornata perfetta per battere Mercedes e Ferrari”.

Marko: “Noi abbiamo Verstappen come miglior pilota”

Helmut è convinto che la Ferrari sarà ancora forte nel 2023, ma la Mercedes lo sarà di più. Soprattutto perché il team di Toto Wolff può ancora contare su un pilota di punta come Lewis Hamilton. Helmut insiste che: “Anche se in Ferrari c’è un ottimo pilota come Leclerc, il monegasco commette ancora errori”.

Sebbene il sette volte campione del mondo non abbia vinto nessuna gara quest’anno, Marko crede fermamente che il 2023 potrebbe essere molto diverso:

La Mercedes si è fatta strada ed è arrivata a raggiungerci. Non sono ancora alla pari, ma hanno più tempo nella galleria del vento per sviluppare la macchina.”

Il consulente Red Bull non è però preoccupato poiché: “Con Max abbiamo il miglior pilota”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Verdiana P.

Classe '87, giornalista pubblicista dal 2017. Appassionata di cinema e serie tv, cresciuta con la Formula 1 (e la Ferrari).