F1 | Marko: “Spero che la Red Bull si avvicini alla Ferrari con gli aggiornamenti di Imola e Miami”

Helmut Marko, consulente del team Red Bull, ha parlato dei problemi della RB18 e degli aggiornamenti che verranno apportati ad Imola e Miami.

Marko Red Bull Imola
Credit: Eurosport

La Red Bull è stata;l’unica in grado di tenere testa alla super Ferrari che si è vista in queste prime tre gare. In Bahrain, Max Vesrstappen, con l’aiuto di una strategia aggressiva adottata dal team dei “bibitari”, ha dato vista ad uno spettacolare duello con Charles Leclerc, con 3 giri fatti di sorpassi e controsorpassi, prima che l’olandese fosse costretto ad alzare bandiera bianca.

In Arabia Saudita il duello si è ripetuto. Stavolta a prevalere è stato però il campione del mondo in carica, con una Ferrari forse troppo conservativa sul fronte set-up. Ma se nei primi due appuntamenti le prestazioni delle due monoposto erano piuttosto simili, in Australia non c’è stato davvero niente da fare contro lo strapotere dell’accoppiata Ferrari-Leclerc, in possesso di un passo ineguagliabile per chiunque.

La vettura di Milton Keynes è dotata di una grande velocità di punta ed ha risolto il porpoising prima di tutti gli altri team, ma soffre anche di diversi problemi. Innanzitutto l’affidabilità: la RB18 conta infatti già tre ritiri nelle prime tre gare, con Verstappen che è già piuttosto lontano da Leclerc in classifica. Inoltre patisce il sottosterzo su quei circuiti in cui c’è bisogno di montare ali posteriori più cariche, con il bilanciamento che di conseguenza si sposta verso il retrotreno. Lo si è notato bene nell’ultimo settore del circuito di Melbourne, dove la F1-75 faceva una grande differenza.


Leggi anche: F1 | Helmut Marko: “Abbiamo capito cosa ha causato la perdita di carburante dalla monoposto di Verstappen in Australia”


Un altro problema è quello del sovrappeso. Proprio di questo ha parlato al De Telegraaf Helmut Marko, consulente del team Red Bull, che promette aggiornamenti nel prossimo gran premio ad Imola: “La nostra vettura è troppo pesante. Attualmente la nostra vettura pesa più di 10 chili in più rispetto alla Ferrari. Sul tempo sul giro, parliamo di una perdita di 3 decimi. La RB18 è stata completata in ritardo perché siamo stati in lotta per il titolo fino alla fine dell’anno scorso. Gli aggiornamenti arriveranno per la prossima gara ad Imola e quella successiva a Miami, sperando quindi di avvicinarci alla Ferrari”.

Bisogna comunque considerare che, con il budget cap in vigore, gli sviluppi non saranno infiniti. La Red Bull ha già portato un corposo pacchetto nei test in Bahrain. Aggiornamenti che, a quanto dicono gli addetti ai lavori, è valso un guadagno di circa mezzo secondo.

Da sempre si vedono numerose novità sulle vetture nella prima gara europea della stagione. Ma ad Imola è in programma la prima gara sprint della stagione, con un’unica sessione di prove libere prima di entrare in regime di parco chiuso. I vari team adotteranno dunque strategie differenti. La Red Bull, come detto, e la Alpine hanno in programma di apportare aggiornamenti alle proprie monoposto. Al contrario, Ferrari e McLaren attenderanno le prossime gare di Miami e soprattutto Barcellona.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari