F1 | Marko: “Vettel avrebbe dovuto prendersi un anno di pausa nel 2021”

Secondo Helmut Marko, Sebastian Vettel avrebbe dovuto prendersi un anno di pausa nel 2021, per poi riflettere se continuare la sua carriera in Formula 1 o fermarsi.

Marko Vettel anno pausa
Sebastian Vettel durante il GP del Bahrain – credits: LAT Images

Il consigliere di Red Bull, Helmut Marko, ha affermato di non trovarsi d’accordo con la scelta di Vettel di non prendere un anno di pausa, ma di andare direttamente in Aston Martin. Secondo l’austriaco, avrebbe fatto meglio a fermarsi per un anno e riflettere su cosa sarebbe stato meglio per lui. Lo stesso Vettel, in effetti, prima di scegliere di firmare con la scuderia britannica, aveva avuto un periodo in cui non era sicuro di voler continuare in Formula 1.

Vettel ha avuto un debutto difficile con l’Aston Martin in Bahrain. Durante le qualifiche è stato eliminato in Q1 e ha ricevuto una penalità in griglia. Il pilota tedesco ha concluso 15° dopo uno scontro con Esteban Ocon. Anche questo gli è valso una penalità di 10 secondi e altri punti sulla patente. Aston Martin ha lottato per le posizioni nelle retrovie in Bahrain come ha fatto durante il 2019, del resto. Alla domanda sulle difficoltà di Vettel, Marko ha affermato di non aver cambiato la sua opinione sul fatto che l’ex pilota della Ferrari avrebbe dovuto prendersi un anno prima di tornare eventualmente in F1, sotto i nuovi regolamenti del 2022.

Ero e sono dell’opinione, l’ho detto più volte, che avrebbe dovuto prendersi un anno di pausa, sistemarsi, chiedersi cosa vuole“, ha detto Marko in un’intervista di recente. “Credo che molto sia possibile in Formula 1 il prossimo anno. Ora è pilota della Aston Martin, che ovviamente soffre in modo simile alla Mercedes con basso rake. Sono macchine molto simili. E questa gara era ben lungi dall’essere quella che avrebbe potuto portare sollievo“.


Leggi anche:

F1 | Wolff imbestialito: “Zak Brown e Christian Horner dicono solo str**zate”


Mercedes e Aston Martin a confronto

Nonostante abbia in gran parte congelato i regolamenti per il 2021, per ridurre i costi della pandemia COVID-19, la FIA si è mossa per ridurre i livelli di carico aerodinamico e rallentare le auto. La spinta principale del taglio del carico aerodinamico si è concentrata sui fondi delle vetture e sembra aver danneggiato i team con concept di auto a basso rake più di quelli che hanno assetti con rake alto.

Sebbene Marko sia d’accordo sul fatto che l’Aston Martin è stata colpita dalle modifiche ai regolamenti, ciò non spiega questo loro crollo così importante. “Torniamo al test in cui la Mercedes aveva il retro della monoposto molto instabile: la Mercedes è riuscita a stabilizzarlo in larga misura durante il primo Gran Premio“, ha detto Marko. “Mentre con Aston Martin, per quanto ho visto, non sono riusciti a fare ciò. Alla fine avranno anche una migliore “manovrabilità”, ma a quanto pare non al livello di Mercedes. E quel secondo e mezzo dalla scuderia di Brackley, direi, non è solo colpa di Vettel, ma della macchina in se“.

“Al momento, penso che Aston Martin sia al sesto o settimo posto in classifica. Ma con il motore Mercedes e con le possibilità che hanno, sicuramente risaliranno la china. Ma questo non cambia nulla. L’incidente in cui Vettel ha centrato in pieno Ocon è stato incomprensibile. Era come se non fosse presente con la testa“.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.