F1 | Masi: “Spa è un circuito sicuro, no ad altri cambiamenti”

Per il direttore di gara e delegato alla sicurezza, Michael Masi, il circuito di Spa-Francorchamps è sicuro e non necessita di cambiamenti. Le dichiarazioni di Masi arrivano dopo un grave incidente avvenuto nella 24 Ore di Spa dello scorso fine settimana.

Masi Spa circuito

Michael Masi lo ribadisce: Spa è un circuito sicuro. Per il direttore di gara della F1 l’incidente accaduto durante la 24 Ore di Spa è stato un evento sfortunato, ma che non richiede ulteriori modifiche al circuito. Durante la gara infatti, un grave incidente ha coinvolto più macchine e Jack Aitken e Davide Rigon sono stati ricoverati entrambi in ospedale. L’impatto si è verificato all’altezza della Raidillon, la sezione più veloce del circuito dopo la curva dell’Eau Rouge.

L’incidente ha riacceso il dibattito sulla sicurezza dei piloti, in particolare riguardo al circuito di Spa, già protagonista di un tragico incidente nel 2019. Callum Illot, pilota di riserva dell’Alfa Romeo, nel pomeriggio è intervenuto sui social per chiedere delle modifiche al circuito, così da renderlo più sicuro.

Leggi Anche:

F1 | GP Ungheria 2021 – Classifica piloti e team [Round 11/23]

“La cosa principale è che tutti sono fuori dalle loro macchine”, ha scritto Ilott. “Davide Rigon e Jack Aitken e saranno controllati in ospedale e spero che tutto andrà bene. Vorrei anche dire che c’è bisogno di un modifica a questa curva e sono molto sorpreso che non sia ancora cambiato nulla. Quando è troppo è troppo.”

La risposta di Masi

Per Michael Masi però, delegato alla sicurezza della F1, Spa rimane un circuito sicuro e le modifiche necessarie sono già state apportate.

“Ci sono stati alcuni lavori che sono stati intrapresi a Spa in una serie di aree”, ha detto Masi. “Ma il circuito di Spa possiede un Grade 1 attualmente [la licenza FIA richiesta per l’uso in F1]. Ci sono alcuni cambiamenti e miglioramenti che sono stati fatti di anno in anno, ma penso che la pista per com’è ora sia sicura”.

“A nessuno di noi piace vedere grandi incidenti e sono contento che i piloti stiano relativamente bene. Ho visto un paio di resoconti dei media oggi e so che sono in buone condizioni, che è la cosa più importante”.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Desirée Palombelli

Classe 1999, aspirante giornalista. Studio Relazioni Internazionali a Roma e scrivo di Formula 1.