F1 | Max Verstappen : “Aspetto il Bahrain prima di sbilanciarmi. Potremmo essere i migliori”

Max Verstappen sembra soddisfatto della RB16-B provata subito dopo la presentazione. Tuttavia pensa che sia meglio non fare previsioni esagerate. Realtà o strategia?

Max Verstappen
Foto: grandprix247

Il finale di stagione dello scorso anno aveva mostrato una Red Bull in grado di avvicinarsi molto alle prestazioni Mercedes con un Max Verstappen capace di mettere pressione alle due Frecce d’Argento. Proprio per questo ci si aspetta molto dalla RB16-B, gemella della vecchia RB16. Il rinvio al 2022 del nuovo cambio regolamentare ha permesso ad Adrian Newey di andare a limare quei dettagli che potrebbero permettere al team di lottare fino in fondo per il Mondiale. Inoltre quella che sta per iniziare sarà l’ultima stagione di Honda come motorista in Formula 1. Dal prossimo anno il motore verrà sviluppato dalla stessa scuderia di Milton Keynes che, dopo l’approvazione del congelamento, andrà a rilevare il progetto dei giapponesi.

Nel frattempo, immediatamente dopo la presentazione, Max Verstappen ha avuto l’occasione di effettuare alcuni giri a bordo della RB16-B con cui lotterà nel 2021. “Abbiamo girato con pneumatici prototipo quindi le sensazioni con le vere gomme saranno leggermente diverse. Di solito in queste occasioni non pensi più di tanto a come ti senti nel guidare. Si cerca piuttosto di mettere l’auto in pista e farle fare alcuni giri. Credo che dobbiamo solo aspettare i test in Bahrain e vedere a che punto siamo rispetto a Mercedes. Sarà molto simile allo scorso anno. I team sono intervenuti solo alcuni punti e le monoposto saranno pressoché le stesse. L’importante è che sia veloce, poi può essere rosa, blu o verde, non mi interessa. Pure se fosse la più brutta monoposto possibile  ma veloce ne sarei contento.

Abbiamo cambiato un po’ il fondo. Non so dove siamo in termini di prestazioni ma abbiamo alcune soluzioni che potrebbero permetterci di essere i migliori. Mercedes è ormai da anni la migliore, saranno ancora loro quelli da battere. Spero di avere maggior grip dello scorso anno senza perdere stabilità. A fine stagione eravamo molto vicini ma Mercedes in estate aveva finito di sviluppare la macchina. Sento spesso parlare del posteriore ma la verità è che siamo sempre stati un po’ indietro in termini di grip e potenza. So che Honda sta lavorando al massimo per darci il miglior motore possibile. I presupposti per far bene ci sono tutti ma voglio aspettare il Bahrain prima di sbilanciarmi“.

Seguici anche su Instagram