F1 | Mazepin avrà un nuovo telaio al Gran Premio del Belgio

Il team principal della Haas, Guenther Steiner, ha confermato che Mazepin avrà un nuovo telaio dal Gran Premio del Belgio. Mazepin aveva spiegato che il suo telaio era più pesante di quello del compagno di squadra.

 

mazepin telaio
Credits Haas F1 Facebook

Nikita Mazepin correrà il Gran Premio del Belgio, in programma domenica prossima, con un nuovo telaio.

All’inizio della stagione Nikita ha detto che il suo telaio Haas era più pesante di quello del compagno di squadra Mick Schumacher.

Dopo il Gran Premio di Stiria Mazepin aveva spiegato di essere “abbastanza certo” che la sua auto più pesante lo avesse messo in svantaggio rispetto al suo compagno di squadra.

Anche Schumacher ha guidato con un telaio più pesante in alcune gare. Haas aveva dovuto però risolvere  il problema legato al sedile di Mick Schumacher.

Il team principal Guenther Steiner ha confermato che Mazepin avrà un nuovo telaio dalla gara di questo fine settimana, ma ha detto che non è chiaro se sarà molto diverso dal precedente.

Ne abbiamo preso uno nuovo“, disse Steiner. “Lo sono, non conosco i dati di rigidità esatti, ma non è possibile modificare la rigidità di uno telaio senza modificare l’omologazione. È un telaio omologato, quindi sarà molto simile”.

Steiner in precedenza aveva avvertito che i suoi piloti hanno causato troppi danni da incidente quest’anno, aumentando i costi del team. Tuttavia, ha indicato che le spese per la preparazione di un nuovo telaio erano state preventivate e di conseguenza non c’è stato “alcun impatto finanziario“.

Haas ha utilizzato il telaio della stagione precedente come base per le loro auto del 2021. Tuttavia, uno dei telai dello scorso anno è stato danneggiato nell’incidente del Gran Premio del Bahrain di Romain Grosjean e nel successivo incendio.

Il team non sarà in grado di giudicare alcuna differenza tra le auto fino a quando Mazepin non scenderà in pista a Spa venerdì. “Dal punto di vista delle prestazioni, vedremo domani se c’è una differenza“, ha detto Steiner. “Non so se Nikita si sente diverso, questo lo saprà lui meglio di me”.

Ma per il resto, come ho detto, è telaio omologato. Ne avevamo due vecchi, perché uno ovviamente l’anno scorso abbiamo distrutto, l’abbiamo bruciato. Vedremo domani”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.