F1 | Mazepin: “Contento con la Haas, ma aspetto offerte migliori”

Nikita Mazepin parla del debutto in F1 e svela i suoi progetti per il futuro: il russo spera infatti di ricevere offerte da team più competitivi della Haas.

F1 Mazepin Haas

Nikita Mazepin, attuale pilota per la Haas assieme e Mick Schumacher, ha già cominciato a programmare la sua scalata verso il successo nella F1. Il russo, infatti, nonostante sia contento della possibilità offertagli dal team americano, è anche consapevole della poca competitività che attualmente la Haas offre. Per questo motivo quindi, ai microfoni di Auto Motor und Sport, Mazepin si è detto concentrato ad aiutare il team, ma anche in attesa di offerte migliori nel prossimo futuro:

“Quando arrivi in ​​Formula 1, non puoi scegliere la macchina con cui gareggerai. Per me la cosa più importante è stata arrivare qui e ora spero di aiutare la squadra a migliorare. Forse però, avrò un’offerta da un team migliore nel futuro.

Mazepin ha già testato auto come la Force India nel 2018 e la Mercedes nel 2019, ma il suo debutto in F1 è arrivato con una Haas nel 2021. La monoposto americana è senza dubbio la vettura più umile sulla griglia di questa stagione, e questo rende la situazione complessa per entrambi i piloti. Il russo, infatti, sottolinea come sia difficile combattere per i punti, in un campionato in cui tutti gli altri piloti corrono con macchine più sviluppate. Per questo motivo, Mazepin in pista punta a difendersi piuttosto che ad attaccare, guadagnandosi così la reputazione di “cattivo ragazzo” per le sue manovre estreme.

Leggi Anche:

F1 | Orari TV GP Messico 2021 – Anteprima e programmazione Sky e TV8

“Non voglio essere il “cattivo ragazzo”. Forse dipende dal fatto che mi trovo in pista a combattere piloti con auto più veloci, mentre la mia è chiaramente inferiore. Faccio del mio meglio per ottenere un punto per la squadra e a volte commetto errori. Se questo accade, bisogna analizzarli e fare meglio la volta successiva. In ogni caso, non sto intenzionalmente cercando di essere il cattivo ragazzo” ha affermato il russo.

Mazepin poi, ricorda di essere stato criticato già ben prima del suo debutto in F1 a bordo di una Haas, dopo la pubblicazione di un controverso video che lo vedeva protagonista. Ad oggi però, la situazione sembra essersi calmata, grazie alle scuse del russo e al suo tentativo di assumere un comportamento più corretto. Nonostante questo, però, Mazepin non manca di sottolineare come sia ancora un adolescente che deve imparare molte cose come pilota e come persona.

“Ovviamente ci sono state molte critiche giuste dopo quello che è successo prima dell’inizio della stagione. Alcune persone avevano già un preconcetto su di me, ma la cosa più importante penso che sia l’essere giusto con me stesso. Bisogna sempre cercare di migliorarsi e crescere e io sono ancora solo un adolescente. Sono in questo paddock per rendere orgogliosi la mia squadra e mio padre “, ha detto Mazepin per concludere.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Desirée Palombelli

Classe 1999, aspirante giornalista. Studio Relazioni Internazionali a Roma e scrivo di Formula 1.