F1 | McLaren a favore del mantenimento del DRS nel 2022

La McLaren si è dichiarata a favore del mantenimento del DRS nel 2022. Questo nonostante il cambiamento radicale del regolamento che cerca di dare ai piloti la possibilità di seguire sempre più da vicino il pilota che precede. Questa decisione dovrebbe portare aumentare il numero di sorpassi.

mclaren Drs 2022
Credits: formula1.com

La McLaren si è dichiarata a favore del mantenimento del DRS nel 2022. Questo nonostante il cambiamento radicale del regolamento che cerca di dare ai piloti la possibilità di seguire sempre più da vicino il pilota che precede. Questa decisione dovrebbe portare aumentare il numero di sorpassi. Zak Brown, CEO della McLaren, confida nel buon lavoro degli ingegneri della FIA per progettare i regolamenti 2022, sebbene ritenga che sia anche una buona idea mantenere il DRS nel caso in cui l’impatto non sia positivo come previsto.

Da quello che mi hanno detto tutti, sia nel mio team che negli altri, tutti pensano che i nuovi regolamenti avranno il loro effetto. Ma fino ai test in pista non si sa. Ecco perché penso che mantenere il DRS sia una buona idea” , ha spiegato Brown con parole raccolte dal portale americano Motorsport.com. “Tutti pensano al 2022 in modo concettuale, con disegni e immagini, ma nessuno ha testato quelle vetture in pista. Dovrebbero funzionare bene, ma finché non saranno su un circuito non lo sapremo con certezza”, ha insistito Brown.


Leggi anche:

F1 | GP Brasile: chiesto il rinvio di una settimana


Quando il primo prototipo del 2022 è stato presentato dalla FIA, molti hanno alzato il sopracciglio nel vedere che lo spazio progettato per il DRS era particolarmente piccolo. Va ricordato che questa presentazione era un mero schema ideato dalla FIA, e che le auto reali del 2022 presenteranno molte varianti e saranno molto diverse tra i team.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.