F1 | McLaren decide di sostituire la Power Unit di Daniel Ricciardo

A poche ore dall’inizio del Gran Premio di Turchia la scuderia McLaren comunica il cambio dell’intera Power Unit sulla monoposto del pilota australiano

GP Olanda McLaren
Daniel Ricciardo (AUS) McLaren MCL35M – Copyright: XPB Images

Nella mattinata McLaren ha comunicato che la Power Unit di Daniel Ricciardo è stata sostituita. Questo comporterà alla scuderia una penalizzazione che li costringerà a partire dall’ultima fila al fianco del pilota spagnolo della Ferrari anche lui partirà dal fondo per il cambio del motore.

Piazzandosi in sedicesima posizione quella di ieri per il pilota McLaren non è stata una grande qualifica. Il pilota alla fine della sessione di qualifiche ha ammesso che faceva fatica negli inserimenti di curva e non aveva un buon feeling con le gomme soft, dicendo: “Ovviamente non vogliamo essere in questa posizione. La pista si stava asciugando costantemente .E’ un peccato essere così in fondo alla griglia, domani troveremo un modo per cercare di capire meglio questa gomma più morbida”. Al contrario il compagno di squadra è riuscito a piazzarsi in P8.

Nella giornata di ieri Seild, team principal McLarer, aveva affermato che: “Valuteremo la possibilità di montare un nuovo motore sulla monoposto di Daniel, non era nei programmi ma a questo punto ne parleremo con i tecnici della Mercedes”.


Leggi anche: F1 | GP Turchia – Guida alle strategie di gara


La scuderia britannica, trovandosi in terza posizione in classica, è in uno scontro diretto con la Ferrari, quarta, essendo distaccate da soli diciassette punti. Forse essendo già quasi sul fondo della griglia il team non si voleva prendere rischi con una componentistica già usurata e rischiare di non andare a punti. Quindi ha optato di sostituirla tutta, partire dal fondo e sperare di andare a punti davanti Sainz.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Erik Jozsef Vaccari

Classe ’99. Appassionato di Formula 1 dal 2016. Studio economia del turismo a Rimini. Futuro giornalista? Futuro imprenditore alberghiero? Non so vedremo. Ora testa bassa e si lavora duro.