F1 | McLaren dedica una statua a Lauda nel Technology Centre di Woking

A tre anni dalla scomparsa del campione, il team inglese ha deciso di rendere omaggio a Niki Lauda dedicandogli una scultura di bronzo a grandezza naturale.

Statua Lauda
©️ McLaren

La statua di Niki Lauda, realizzata dall’artista inglese Paul Oz, è stata posizionata accanto a quella di altri grandi campioni come Senna e lo stesso fondatore della squadra Bruce McLaren, in un’area del Technology Centre dedicata alla storia della scuderia. L’annuncio è arrivato tramite un video pubblicato sui canali social McLaren nella giornata di venerdì 20 maggio, proprio in occasione dell’anniversario della scomparsa del pilota.

Lauda, oltre ad aver vinto due titoli con la Ferrari, è stato campione del mondo con McLaren nel 1984. Alla guida della MP4/2, il pilota austriaco aveva trionfato sul compagno di squadra Prost con solo mezzo punto di distacco in un campionato ampiamente dominato dal team di Woking. La terza vittoria di Lauda era arrivata alla terza stagione dal rientro in Formula 1 del campione, che si era ritirato nel 1981 dopo aver pronunciato la celebre frase “Basta, non ce la faccio più a girare in tondo. Me ne vado, scusami tanto” diretta al team principal Bernie Ecclestone.

Oltre ad essere stato uno dei più grandi piloti di tutti i tempi, Lauda ha lasciato il segno nel mondo del motorsport. Soprannominato “il computer” per il suo modo freddo e matematico di affrontare la guida, è stato protagonista di una delle stagioni più iconiche della storia della Formula 1. Dopo essere stato vittima di un tragico incidente al Nürburgring, dove il pilota era rimasto intrappolato tra le fiamme per diverso tempo, Lauda era tornato a correre dopo aver saltato solo due gare. Terminò la stagione al secondo posto dopo una lotta fino all’ultima gara con il rivale inglese James Hunt, un recupero impressionante soprattutto visti i problemi medici causati dall’incidente.


Leggi anche: McLaren: Sostanziale pacchetto di aggiornamenti portati a Barcellona


Oltre alle sue vittorie in pista, Lauda è anche stato celebre per il suo impegno nel rilanciare il team Mercedes, di cui è stato direttore non-esecutivo dal 2012 e protagonista delle trattative per l’ingaggio di Lewis Hamilton nel 2013. Lauda è stato un vero personaggio della Formula 1, un sentimento che si riflette anche nelle parole del team principal di McLaren Zak Brown che, in occasione dell’anniversario ha detto, di Niki, che era “un eroe assoluto. Un vero pilota e una persona che ci mancherà per sempre, ma che non sarà mai dimenticata”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter