F1 | McLaren e i giovani, la storia si ripete: firmato accordo con il 13enne Ugo Ugochukwu

Era il 1998 quando il team di Woking, all’epoca guidato da Ron Dennis, scommise su un appena 13enne Lewis Hamilton. La McLaren all’epoca ci vide lungo, oggi ci riprova e scommette su un altro ragazzo di 13 anni, stella nascente del kart, Ugo Ugochukwu.

McLaren Ugo Ugochukwu
Ugo Ugochukwu – Instagram @ugougochukwu

Con un annuncio fresco di giornata, il team di Woking ha comunicato di aver firmato un accordo a lungo termine con il promettente pilota statunitense. Accordo che offre al team un’opzione sulle future scelte contrattuali del piccolo kartista. McLaren Ugochukwu

Classe 2007, Ugo nasce a New York, da papà italiano e mamma nigeriana. Nel 2013, a soli 6 anni inizia a gareggiare e da allora macina record tra Stati Uniti ed Europa. Nel suo palmares spuntano l’All Star X30 Mini e l’International Open X30 Mini nel 2017, la Challenge of the Americas Rok Junior nel 2018 e l’ultimo titolo, il Campionato Europeo FIA OKJ, vinto nel 2020. Precedentemente membro del Sauber Karting Team, dal mese scorso è rappresentato dall’ADD Management, che gestisce anche Lando Norris.

A commentare l’accordo con il neopilota del team, Zak Brown, CEO McLaren: “Abbiamo seguito con interesse i progressi di Ugo, quindi quando si è resa disponibile l’opportunità di firmare un accordo con lui, non abbiamo esitato a muoverci. Ora ci concentreremo sul dargli il giusto supporto quando ne avrà bisogno per aiutarlo a realizzare il suo potenziale.”

Parole condivise da Andreas Seidl, team principal, che ha aggiunto: “Ugo è un giovane talento promettente con forti prospettive di sviluppo. Anche se è ancora all’inizio della sua carriera, è chiaro che ha gli ingredienti per avere successo in questo sport. Questa firma riflette il nostro approccio nell’identificare e sostenere nuovi talenti con un programma giovani su misura.”

“Sono onorato di essere stato ingaggiato da una squadra così iconica come la McLaren così presto nella mia carriera. Avere il supporto della McLaren è fantastico e ciò che ogni giovane pilota sogna.” – Ha commentato invece il giovane talento – “In questo momento sono concentrato sullo sviluppo come pilota, quindi avere la McLaren al mio fianco può solo aiutarmi dentro e fuori dalla pista.”

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Leggi anche: F1 | GP Bahrain – Anteprima Pirelli, Isola: “La competizione sarà più aperta rispetto alle precedenti edizioni”

Sara Cigagna

Classe 2001, studentessa di Linguaggi dei Media presso l'Università Cattolica di Milano e aspirante giornalista innamorata della F1.