F1 | McLaren, fiducia nel 2021; Seidl, Brown e Key: “Vogliamo fare un passo avanti, motore Mercedes il migliore disponibile”

La McLaren si affaccia alla stagione 2021 con fiducia ed ottimismo: parlando con la stampa Seidl, Brown e Key hanno confidato le proprie aspettative per la stagione alle porte.

La nuova stagione si avvicina e, con l’avvento delle presentazioni delle monoposto ecco che tornano le conferenze di presentazione della squadra. La prima squadra a presentare piloti ed aspettative per il 2021 è McLaren con Zak Brown, Andreas Seidl e James Key. I tre uomini del team britannico hanno parlato del campionato che li vede arrivare come terza forza in carica del Circus.

Molti i giornalisti presenti in via telematica, molte le domande poste agli ospiti del team “papaya”. Tra i molteplici argomenti toccati spiccano il ritorno del binomio McLaren-Mercedes e le aspettative per l’anno da poco iniziato.

Ad esprimere la propria visione del mondiale che verrà è Zak Brown, ad di McLaren: “È ovviamente poco realistico pensare che possiamo chiudere il distacco con Mercedes”, risponde lo statunitense alla domanda posta.

Le regole non sono cambiate in modo significativo, per cui credo che l’anno nuovo non sarà troppo differente dal 2020. L’anno scorso ad Abu Dhabi avremmo potuto concludere il mondiale terzi, quarti o quinti”.

“La stagione – ricorda l’amministratore delegato – è stata serrata, e sarà ancora più combattuta nel mondiale imminente”.

Il ritorno del binomio McLaren-Mercedes

Un elemento non trascurabile è certamente il ritorno alle power unit di Stoccarda. Nel 2014 Ron Dennis sostenne di non aver avuto i motori migliori da parte di Mercedes, cos’è cambiato oggi?

A rispondere alla domanda è Andreas Seidl: “I punti sono due: volevamo montare quest’anno il motore campione del mondo, e questo è il migliore. Inoltre, rispetto al passato, le regole odierne ci permettono di avere lo stesso trattamento; abbiamo grandissima fiducia in Mercedes“.

Parlando di power unit nuove, che problemi possono sorgere con un motore nuovo? Risponde James Key: “È una domanda interessante. Il telaio era già stato omologato e ci siamo trovati a dover installare un motore nuovo”.

“Ogni motore – continua Key – ha un’installazione piuttosto differente; è stata una sfida, anche perché il sistema elettrico, per esempio, è completamente diverso. La squadra ha però fatto un ottimo lavoro”.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Calendario presentazioni F1 2021: Tutte le date comunicate dai team

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.