Formula 1

F1 | McLaren i nuovi tecnici stanno già giovando al lavoro del team

I nuovi tecnici Bob Marshall dalla Red Bull e David Sanchez da Ferrari stanno già portando dei benefici al lavoro della McLaren: Andrea Stella spiega come.

A Woking si vede già l’impatto delle nuove reclute del reparto tecnico Bob Marshall e David Sanchez. I nuovi tecnici sono arrivati alla McLaren dopo aver concluso i loro cammini rispettivamente con Red Bull e Ferrari.

McLaren nuovi tecnici top F1
Foto: Zak Brown via X (Twitter)

Annunciati nel corso del 2023 ma operativi dall’1 gennaio 2024, McLaren ha già osservato la loro impronta positiva in fabbrica. L’organizzazione interna non ha subito modifiche nonostante i nuovi innesti, i quali hanno riempito i vuoti eventualmente lasciati nei ruoli che occupano adesso.

“Senza dubbio possiamo vedere da queste due settimane è che hanno portato con sé un bel po’ di conoscenze, il che non è una sorpresa; sono stati parte di grandi team, grandi progetti. La cosa buona di questa conoscenza è che si integra bene con il nostro know-how. Dunque non è un ‘sapete, dovremmo fare le cose in questo modo’, anzi ciò che stiamo facendo è l’opposto. Possiamo fare le cose in un certo modo che si completa a ciò che già facciamo, il che è rinfrescante.” spiega Andrea Stella a Racer.

“Abbiamo avuto anche la possibilità di apprezzare il loro approccio personale. Hanno coinvolto gli altri in affascinanti conversazioni tecniche; vediamo l’energia, le idee che scorrono lungo tutta l’organizzazione.” aggiunge il Team Principal italiano.


Leggi anche: F1 | Zak Brown elogia i nuovi acquisti McLaren: “Ci daranno dei cavalli extra”


Innesti ancor più importanti in ottica 2025 e 2026

L’arrivo di Marshall e Sanchez porterà dunque dei benefici già a partire dalla stagione di F1 che comincerà il prossimo mese in Bahrain. Tuttavia, l’impatto sarà ancora più forte con i nuovi regolamenti che entreranno in vigore nel 2026.

Il Team Principal McLaren Andrea Stella – Credits: XPB Images

“In pratica dobbiamo tenere in mente – e non solo noi alla McLaren – che abbiamo la vettura 2024, stiamo già affondando le radici per evolvere il ’24 nel ’25 e infine c’è il progetto ’26 con regole completamente nuove. C’è tanto lavoro da fare ed è fondamentale avere questi leader di alto livello a comando delle rispettive aree tecniche; vorrebbe dire avere la capacità e la competenza per approcciare questi tre grandi concetti con la cavalleria per competere al top della Formula 1.” afferma Stella per concludere.

McLaren svelerà la nuova vettura il 14 febbraio e non resterà che attendere alcuni giorni più tardi per sapere se darà filo da torcere alla Red Bull o se sarà in zona con gli altri top team. Intanto, il team ha svelato già sui propri canali social lo schema dei colori della nuova MCL38.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter