F1 | McLaren sospetta che la perdita di potenza accusata da Ricciardo in Brasile sia legata ad un problema al telaio

Il team principal della McLaren, Andreas Seidl, ha svelato un problema al telaio sulla McLaren #3 e che sarebbero stati fatti i dovuti controlli prima dell’inizio del weekend in Qatar. McLaren Ricciardo Brasile.

McLaren Ricciardo Brasile
Daniel Ricciardo – Credit: Crash

Daniel Ricciardo stava disputando un discreto GP del Brasile prima del ritiro. Partito 11°, aveva poi recuperato fino all’ottava posizione ed era vicino all’AlphaTauri di Gasly e le due Ferrari non erano affatto distanti. Va detto che le due Rosse hanno poi aumentato il vantaggio con il passare dei giri. McLaren Ricciardo Brasile.

Comunque al 50° giro, l’australiano ha accusato una perdita di potenza sulla sua McLaren ed è stato;costretto a rientrare definitivamente ai box: “Penso che in realtà stesse andando bene”, ha dichiarato l’australiano. “Eravamo in lotta per agganciarci almeno alle Ferrari. Sapevamo che dovevano fare due soste perché erano su medie-medie nei primi due stint. Quindi avremmo potenzialmente provato a fare una sosta, o ne avevamo la possibilità, essendo sulle dure. E c’era anche Gasly nella nostra finestra”.

“Penso che sarebbe potuto diventare interessante. Stavamo facendo quello che potevamo e abbiamo avuto proprio una perdita di potenza, quindi abbiamo dovuto ritirare la macchina”.

Dopo una deludente qualifica sprint, il vincitore del GP d’Italia era riuscito a trovare un ritmo migliore in gara: “Ho avuto alcune battaglie. Penso che sia stata una gara molto, molto più interessante rispetto alla qualifica sprint, e almeno eravamo nella mischia, nella lotta”.

Le 8 vetture motorizzate Mercedes hanno già tutte scontato delle penalità per aver superato il limite di componenti della power unit concessi dal regolamento, a causa della scarsa affidabilità del propulsore di Stoccarda. Ma il team principal della McLaren, Andreas Seidl, ha svelato che il problema accusato dalla monoposto #3 potrebbe avere cause ben diverse: “Abbiamo avuto una perdita di potenza in pista”, ha dichiarato l’ingegnere tedesco, “e nell’indagine iniziale abbiamo riscontrato un problema tecnico: una crepa dal lato del telaio su cui viene;installata la power unit e che ora dobbiamo indagare”.

Seidl ha assicurato che il team avrebbe esaminato più a fondo il problema una volta completato il lungo viaggio verso il Qatar, sede della prossima gara.

Per Daniel Ricciardo si è trattato del primo ritiro del 2021 e la McLaren in generale non sta certamente vivendo un momento positivo. Dopo aver occupato a lungo la terza posizione, la scuderia di Woking ha dovuto subire il sorpasso della Ferrari, che adesso ha addirittura portato a 31,5 punti il vantaggio. Le curve veloci del circuito di Losail e i lunghi rettilinei di quello di Gedda potrebbero comunque andare incontro alle caratteristiche della MCL35M e magari riaprire i giochi.

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari