F1 | McLaren vuole ripartire: vende parte del suo gruppo a un fondo in Arabia Saudita

L’Arabia Saudita ha acquisito una partecipazione nel Gruppo McLaren attraverso il suo fondo di investimento nazionale. Ciò nell’ambito di un piano di finanziamento a lungo termine che l’azienda intende realizzare.Arabia Saudita McLaren

L’Arabia Saudita ha acquisito una partecipazione nel Gruppo McLaren attraverso il suo fondo di investimento nazionale. Ciò nell’ambito di un piano di finanziamento a lungo termine che l’azienda intende realizzare. Il Paese ha acquisito una partecipazione nel Gruppo McLaren attraverso un affare da 640 milioni di euro, come confermato da Zak Brown. L’accordo porta l’Arabia Saudita, attraverso il suo fondo nazionale, e Ares Management, ad investire 465 milioni di euro nel produttore del Surrey. “Notizie positive per il nostro principale azionista McLaren Group con 640 milioni di euro di nuovi investimenti nell’ambito del nostro piano finanziario a lungo termine, ha affermato Brown. L’operazione prevede 465 milioni di euro di nuovo capitale dal fondo dell’Arabia Saudita e Ares Management, importante società di investimento globale, e un investimento di 175 milioni di euro da parte degli attuali azionisti della società, ovvero Mumtalakat e il Bahrain National Fund. In totale, sarebbero i 640 milioni di euro.


Leggi anche

F1 | GP Silverstone – Sintesi FP1: Verstappen davanti a tutti. Ferrari molto vicine alle Mercedes


Questa mossa è un grande voto di fiducia per la strategia di Paul Walsh, che dallo scorso anno è il nuovo amministratore delegato dell’azienda. Questa nuova iniezione di capitale arriva dopo mesi economicamente difficili per la McLaren. Nonostante siano più in forma che mai in pista, con quel terzo posto nel Campionato Costruttori, un anno fa hanno dovuto ricorrere a un prestito di 163 milioni di euro dalla Banca Nazionale del Bahrain per ottenere la liquidità che aveva così tanto bisogno urgente. Hanno anche dovuto fare una ristrutturazione del personale, eliminando migliaia di posti di lavoro.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.