F1 | Meccanico Haas contro Todt sul numero di Gran Premi: “Scandaloso”

Per il presidente della FIA, Jean Todt, è fattibile un calendario di F1 con 25 Gran Premi. Alcuni membri dei team non sono d’accordo perché aumenterebbe il carico di lavoro e trascorrerebbero meno tempo a casa con le famiglie.

todt gran premi
Fonte @FIA

Si è accesa la polemica in Formula 1 a causa delle dichiarazioni di Jean Todt sul calendario di F1 con 25 Gran Premi.

Il meccanico del team Haas, Robert Dob, ha dichiarato a motorsport.com: “In breve, significa che dovremmo essere contenti di non vedere i nostri figli“.

Questo è scandaloso“, ha continuato. “Questa è l’opinione di una persona che viene alla gara il venerdì e parte la domenica. Non trascorre molto tempo in pista come noi. Molti di noi lo fanno da anni e non è facile trovare un altro lavoro”.

Nel 2020 verrà stabilito un nuovo record: 22 gare. Rispetto alle 21 gare del 2019, non si correrà ad Hockenheim, ma si sono aggiunte le tappe in Vietnam e Zandvoort (Paesi Bassi).

Lo scorso campionato, nel Circus si era già affrontata questa problematica legata al numero crescente di gare nei prossimi anni.

Viviamo nel mondo della Formula 1 e amiamo ciò che facciamo“, aveva affermato entusiasta il presidente FIA. “È la nostra passione ed è per questo che siamo tutti privilegiati. Tutti in Formula 1 lo sono”, spiega Todt, aggiungendo: “Naturalmente abbiamo i nostri obblighi. Lavoravo 18 ore al giorno, sei o sette giorni alla settimana, quando occupavo altre posizioni.”

Belle parole del capo della FIA, ma per coloro che hanno il maggior carico di lavoro questo ragionamento non è ben accolto.

Alla protesta di Robert Dod, si è aggiunto Gerard Quinn, un ex ingegnere della Ford al World Rally Championship, che ha commentato: “Queste sono le parole di una persona che ha la possibilità di viaggiare in un aereo privato pagato dalla Federazione. Se le nostre famiglie non ci sostenessero così tanto, il motorsport sarebbe completamente diverso. La FIA deve capirlo»

Seguici su Instagram 

F1 | Fire Up Mercedes i campioni accendono i motori

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.